Novantenne diversamente abile non può raggiungere il Campo Coni per la vaccinazione

Il Coordinamento Regione Campania del Mid Movimento Italiano Disabili raccoglie l’appello pubblico della signora Romina Palumbo,  che a mezzo stampa ha denunciato il caso della mamma novantenne diversamente abile impossibilitata a raggiungere autonomamente il Campo Coni Centro Vaccinazioni nonostante fosse convocata come da prassi per essere sottoposta al vaccino Covid 19 e che quindi  necessitava del servizio a domicilio.

Ancora una volta vogliamo affermare che il caso dalla signora denunciato debba essere monito alle istituzioni affinchè non riaccada ad altri utenti lo stesso disservizio  e chiediamo all’asl di Avellino ma anche alle Asl di tutto il territorio regionale di attivarsi per venir incontro alle esigenze di tutti gli utenti anziani e diversamente abili  di poter avere il diritto di vaccinarsi a domicilio impossibilitati a raggiungere le preposte strutture adibite sui territori.