Non ha il biglietto sull’autobus, prima minaccia e poi picchia controllore

A Salerno, una donna sprovvista di ticket sull’autobus, ha prima minacciato il controllore, poi è passata ai fatti aggredendolo fisicamente.

A denunciare l’ennesimo caso di violenza sul lavoro la Fit-cisl (Federazione italiana trasporti e la Uiltrasporti) dove riportano che il triste episodio si è verificato intorno alle 17.00 sulla linea 12.

Il controllore, si è dovuto recare in ospedale per ricorrere alle cure mediche. Questo è solo l’ultimo episodio di una serie di aggressioni che il personale è costretto a subire durante l’attività di guida e di controllo dei biglietti, nonostante il progetto messo in campo da parte di Busitalia Campania sul tema della sicurezza che ha portato il personale ad avvalersi anche della vigilanza privata. Le linee più frequenti, dove si riportano tali vicende sono quelle che interessano le zone di Salerno, Battipaglia, Sordina e Mercato San Severino, ovvero le Linee 2, 8 e 10.

Scendono in campo anche i sindacati per tutelare chi svolge il proprio lavoro e far rispettare le leggi tra i passeggeri. Infatti le associazioni chiederanno al Prefetto di Salerno di convocare un’urgente e specifica riunione con le Forze dell’Ordine, il Comune di Salerno, i vertici Aziendali e le scriventi OO.SS., per affrontare con seria determinazione questo problema.