Natale anticipato, l’Avellino regala tre punti al Potenza: 0-2 il finale

SaGi – Avellino-Potenza:0-2

AVELLINO (3-5-2): Abibi; Zullo, Morero, Illanes (1’st Karic); Celjak, De Marco (1′ st Rossetti) , Di Paolantonio, Micovschi (37′ st Silvestri), Parisi; Charpentier, Albadoro (19′ st Alfageme). A disp.: Tonti, Pizzella, Palmisano,  Karic, Njie, Laezza, Carbonelli, Evangelista,  Petrucci. All.: Capuano.

POTENZA (3-5-2): Breza; Sales, Giosa, Silvestri; Viteritti (46′ st Isgrò), Iuliano, Coppola (19′ st Coccia), Dettori, Sepe; Murano (25′ st Vuletich), Ferri Marini (18′ st Arcidiacono). A disp.: Ioime, Panico, França,  Nembot, Longo, Souare. All.: Leonetti (squalificato Raffaele).

RETI: 28′ pt Ferri Marini, 38′ pt Murano

ARBITRO: Marchetti di Ostia Lido.

Guardalinee: Garzelli-Luzzi.

NOTE: Ammoniti: Micovschi, Parisi (A), Sales (P), Angoli: 8-5 Avellino. Rec: 0′ pt; 5′ st

Avellino-Potenza torna dopo 25 anni. Lupi e leoni non si affrontano dal lontano 94. Circa 5000 tifosi sugli spalti. A guardare il match del Partenio-Lombardi diversi addetti ai lavori e ex giocatori, tra cui Da Dalt, Cecere e Coscia agente di Laezza.

Classico 3-5-2 per la squadra di Capuano: Abibi tra i pali, Zullo, Morero e Illeanes in difesa. In mediana Micovschi, Di Paolantonio e De Marco in mezzo con Celjiak e Parisi sugli esterni con il duo Albadoro-Charpentier in attacco.

LA GARA – Al 3′ Micovschi calcia dal limite, pallone che finisce abbondantemente al lato. Al 6′ è Di Paolantonio a provarci dal limite, ma Breza blocca. Buona partenza dei lupi.

Al 21′ Parisi cede la sfera a De Marco in area, quest’ultimo serve Albadoro che calcia centralmente. Poche occasioni fino a questo momento.

Al 24′ Parisi stoppa dal limite e calcia, con il pallone che si stampa sulla traversa. Sulla ribattuta del legno è Micovschi a calciare al lato.

Al 27′ è Cejlak a provarci debolmente. Al 28′ Morero e Zullo commettono un errore madornale, sulla sfera si avventa Ferri Marini che giunge in area e deposita per l’1 a 0.

Al 36′ errore di Abibi con Ferri Marini che colpisce di tacco il palo, poi la sfera giunge a Murano che ricalcia, Zullo salva.

Al 38′ su errore di Morero, il Potenza trova il raddoppio con Murano. E’ un Avellino andato nel pallone, dopo una partenza positiva.

Al 44′ cross di Coppola, liscia Morero con la palla che arriva a Murano. Tiro di poco al lato.

Finisce così il primo tempo, tra la rabbia dei tifosi. E’ un Avellino che dopo il primo gol è andato in piena confusione. Difesa ballerina quella dei lupi. I tifosi fischiano giustamente la squadra, qualcuno abbandona lo stadio.

SECONDO TEMPO – Capuano lancia nella mischia Karic e Rossetti al pronti via. Al 4′ tiro al volo di Micovschi con Silvestri che salva in scivolata.

Al 9′ cross di Cejlak con Albadoro che no ne approfitta. I lupi non riescono a rientrare in gara. Al 21′ Charpentier mette in mezzo per Micovschi che da due passi fallisce.

Al 26′ è Karic a provarci al volo con Dettori che salva. Avellino sfortunato. Ci prova ancora Karic nel finale, ma il suo tiro finisce al lato.

Altro ko per i ragazzi di Capuano che ora sono in piena zona rossa.

Un rendimento disastroso dell’Avellino che tra le mura amiche ha conquistato solo una vittoria fino a questo momento. La legge del Partenio non esiste più. Un momento che definire nero è un efuemismo. Una squadra che ancora una volta mostra tutti i suoi limiti.

Un gruppo con pochi elementi di valore e che senza una società alle spalle, al momento fa veramente fatica. E intanto, domenica, altro scontro difficilissimo. Sulla strada dei biancoverdi ci saranno i cugini della Casertana. Altra squadra importante che cerca un posto nei play-off.