Natale al Moscati, Pizzuti: “Il legame degli irpini al loro ospedale di riferimento è straordinario”

Gara di solidarietà anche quest’anno, in occasione delle festività natalizie, nei confronti dell’Azienda ospedaliera San Giuseppe Moscati di Avellino. A causa delle restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria, molte iniziative proposte da istituzioni, forze dell’ordine, associazioni, imprenditori e semplici cittadini per far sentire lo spirito del Natale ai degenti e al personale non hanno potuto trovare accoglienza. «Il legame degli irpini al loro ospedale di riferimento è straordinario – sottolinea il Direttore Generale Renato Pizzuti –. Le attestazioni di sostegno in questo periodo buio e di grande affetto arrivano in continuazione. Ringrazio di cuore, a nome della Direzione Strategica e di tutto il personale, quanti hanno avuto un pensiero per i pazienti e i dipendenti dell’Azienda. Nella speranza che il nuovo anno restituisca normalità alle nostre vite, auguro all’intera comunità irpina un sereno Natale e stringo in un simbolico abbraccio quanti, a causa del nuovo Coronavirus, hanno perso un familiare».
Emblema della solidarietà di tutta l’Irpinia sono tre installazioni natalizie: il cuore luminoso e un albero di Natale sistemati nei pressi del Covid Hospital, e cinque alberi addobbati nel pomeriggio di ieri nella piazza centrale interna della Città ospedaliera. I tre simboli di questo particolare Natale sono stati donati rispettivamente da Donato Blasi, titolare di Blasi Illuminazione, dai ragazzi della carovana il Pino Irpino e dalle Associazioni Amos e Amdos per la Breast Unit dell’Azienda ospedaliera Moscati.

I 5 alberi per la Breast Unit addobbati con le palline della solidarietà dalle donne di Amos e Amdos.