Montoro Democratica: “Il Landolfi come Ospedale COVID, un’ulteriore prevaricazione istituzionale”

“Apprendiamo, da fonti giornalistiche e da comunicati pubblici, che il nosocomio di Solofra verrebbe destinato ad Ospedale COVID, stante l’attuale difficile situazione di ricovero dei pazienti in riferimento al preoccupante diffondersi della pandemia.
Sempre da fonti giornalistiche, apprendiamo di una richiesta d’incontro con il Presidente della Regione dei Sindaci dei tre Comuni del nostro comprensorio Solofra, Serino e Montoro.
È un fatto grave che il Consiglio debba apprendere dai quotidiani notizie di tanta rilevanza, senza poter esprimere il proprio orientamento. Dopo la seduta congiunta dei Consigli Comunali dei tre Comuni del comprensorio abbiamo pensato con convinzione che il ruolo del nostro territorio e delle nostre Comunità fosse stato di compartecipe alle scelte sul futuro dell’ospedale di Solofra, benché in quella sede fosse stato individuato.
Riteniamo, pertanto, una simile decisione come una prevaricazione ulteriore sul piano istituzionale e non corretta nel merito. Vediamo già, in generale, un depauperamento dei servizi sanitari nel fronteggiare altre patologie, ma spostare la funzione dell’ospedale di Solofra in mero edificio di emergenza rispetto al dramma della pandemia sarebbe oltremodo sbagliato. Esistono altre strutture molto ampie per definire, anche in urgenza, nuovi presidi COVID.
L’eliminazione dei reparti che erano eccellenza per lasciare spazio a nuove e diverse destinazioni sta creando la convinzione che si sta segnando la fine dell’ospedale di Solofra, per come tutti concepiamo l’ospedale, quale centro di ricovero e cura per un bacino di oltre cinquantamila abitanti.
Riteniamo di esprimere con determinazione l’orientamento delle nostre Comunità o mediante una nuova seduta congiunta dei Consigli Comunali, anche in videoconferenza ove necessario, o tenendo nello stesso giorno e alla stessa ora sedute dei rispettivi Consigli Comunali.
Siamo convinti che la drammaticità del momento costituisca una grande remora alla libera espressione dei diversi livelli istituzionali, ma allo stesso modo riteniamo di poter dare il nostro contributo per importanti soluzioni per la nostra Comunità e altre del Comprensorio. Confidiamo nel riscontro della presente riportando le giuste determinazioni nei luoghi ove maggiormente è avvertito il bisogno dei cittadini”.

Il Gruppo Consiliare Montoro Democratica