Monteforte, il sindaco Giordano ricorda la scomparsa dei magistrati Falcone e Borsellino

Dal Comune di Monteforte Irpino – Ricorre oggi il trentesimo anniversario delle stragi di Capaci e via D’Amelio che segnarono la tragica e violenta morte dei magistrati Falcone e Borsellino. La violenza, il disprezzo verso la vita umana e verso le istituzioni toccarono il loro punto più alto, privando il nostro Paese di due figure apicali nella lotta alla mafia, alla corruzione e alla violenza.

Falcone e Borsellino sono e saranno sempre due esempi di moralità e rettitudine nella mia vita privata e da amministratore di Monteforte Irpino. I due magistrati erano esempi di rettitudine, abnegazione e coraggio: a questi principi dobbiamo ispirare la nostra azione quotidiana. Hanno combattuto a testa alta contro un sistema criminale e hanno vinto, perché oggi li ricordiamo come eroi ed esempi da imitare.

Tutti noi, in questa giornata, dalle nostre case, ai luoghi di lavoro, passando per le scuole, fermiamoci un minuto a riflettere sul sacrificio e sul lavoro svolto da Falcone e Borsellino, con l’augurio che altri uomini coraggiosi come loro, possano proseguire il lavoro di contrasto a tutti i tipi di mafie.