“Modalità d’uso di tecnologie innovative per l’acquisizione dei dati del territorio”: Analist Group al fianco del Parco Regionale del Partenio

Una full immersion per condividere conoscenze tecnologiche ed innovative al fine di conoscere, studiare e, soprattutto, difendere il territorio. Analist Group, software house guidata dall’ingegner Antonio Iannuzzi, è al fianco del Parco Regionale del Partenio e del presidente Francesco Iovino nel progetto formativo “Modalità d’uso di tecnologie innovative per l’acquisizione dei dati del territorio”.

Il corso gratuito, aperto a tutti i professionisti ed agli appartenenti alle istituzioni che si occupano di controllo e monitoraggio del territorio, ha come obiettivo quello di ampliare il bagaglio di conoscenze dei partecipanti al fine di gestire e preservare al meglio il capitale verde del Parco Regionale del Partenio (15mila ettari distribuiti in quattro province) tramite l’utilizzo di tecnologie innovative quali Drone, Lidar, Gps e Laser Scanner.

Il tutto sarà focalizzato, principalmente, su alcuni specifici campi di applicazione: dalla prevenzione incendi e dal contrasto degli sversamenti abusivi di rifiuti alla stima dei danni legati a calamità naturali, sino alle azioni per la tutela della pubblica sicurezza ed alla stima delle aree boschive.

Il percorso formativo, direttamente supportato da Analist Group, si terrà il prossimo 12 ottobre, presso la sede dell’Ente Parco Regionale del Partenio, e si articolerà in due sessioni, una teorica e l’altra pratica che andranno dall’approfondimento dei principi di funzionamento delle tecnologia e delle tecniche di acquisizione dati dal territorio sino a vere e proprie esercitazioni sul campo.

«Siamo lieti di supportare la Pubblica Amministrazione, in questo caso il Parco Regionale del Partenio, tramite un progetto improntato totalmente all’innovazione. – dichiara l’ingegner Antonio Iannuzzi, Ceo di Analist Group – Offriremo la nostra esperienza per aumentare il bagaglio di conoscenza dei partecipanti e per mettere in condizione tutti coloro che, dagli esponenti delle Forze dell’Ordine ai professionisti, si occupano del controllo e dello studio del territorio di poter utilizzare le migliori e più innovative tecnologie legate a questi scopi. Aumentare il grado di controllo, di efficienza e di sicurezza. Questi – conclude l’ingegner Iannuzzi – sono i tre principali obiettivi che muoveranno il corso formativo».

Gli interessati potranno richiedere l’iscrizione al corso (il cui numero di posti è limitato) inviando la propria manifestazione di interesse all’indirizzo Pec (parcopartenio@pec.it) del Parco Regionale del Partenio. Qui l’avviso pubblico pubblicato dall’Ente: http://www.parcopartenio.it/mc/mc_p_dettaglio.php