MID, Sinergia e protocolli con associazioni e cooperative

Il coordinatore regione Campania del Movimento Italiano disabili Giovanni Esposito comunica la nascita di una rete sociale siglata attraverso dei protocolli del Mid con le associazioni e cooperative sociali che hanno risposto alla manifestazione di interesse promossa.

“Il mio personale ringraziamento e il ringraziamento di tutto il coordinamento regione Campania del Mid alle
seguenti associazioni di volontariato e cooperative operanti attivamente sul territorio campano e aderenti al
protocollo: associazione arcobaleno di Grottaminarda, centro volontari della sofferenza dfi Ariano Irpino, Assotac Aps associazione turismo, arte e cultura, Amaranto onlus, Ets impresa sociale autismo e persone svantaggiate, Tribunale dei diritti del cittadino ufficio garante alla disabilità, caritas diocesana di Avellino, Associazione irpina Sagittario Aiscre, Cooperativa sociale onlus Effatà Apriti, Associazione provinciale culturale e turistica Resto In Irpinia, Linea vita cooperativa sociale Onlus, Associazione culturale officina smile, Asi Associazioni Sportive Italiane. Comitato zonale Caserta , Avellino, Benevento, Associazione Goccia nel Mare onlus, Mpv e Cav Avellino, Movimento per la vita e centro di Aiuto alla Vita Avellino Odv.

Il protocollo di rete del Mid movimento italiano disabili ha come scopo: impedire il sorgere e la diffusione di nuove barriere culturali e fisiche anche attraverso processi atti a fondare una cultura diffusa di pari opportunità per tutti ed inoltre stimolare e incentivare la nascita di nuovi spazi servizi e trasporti accessibili e fruibili da “tutti”, stimolare gli organi preposti a rafforzare la vigilanza per garantire l’osservanza della normativa esistente e promuovere lo studio di snellimento ed armonizzazione della stessa, per evitare il sorgere di nuove barriere, promuovere progetti atti a favorire il reinserimento delle persone affette a disabilità nel mondo del lavoro e poter partecipare senza discriminazioni alle numerose opportunità lavorative, culturali e sportive, organizzare in sinergia giornate di eventi e promozione dell’attività svolta per coinvolgere le istituzioni centrali e locali, i cittadini, le forze sociali e produttive per la presa di coscienza delle problematiche di che trattasi e inoltre rappresentare “le buone pratiche”.

Così il coordinatore Campania del Mid Giovanni Esposito: essere in rete con le tante associazioni attive e operanti sul territorio della Regione Campania rappresenta una grande testimonianza di sviluppo del sociale che unisce le realtà sulla linea generale dell’ affermazione dei diritti dei disabili.