Metro leggera, Festa al Ministero per il “sì” al completamento

Questione metro leggera. Il sindaco di Avellino, Gianluca Festa, si dice ottimista sul completamento dell’opera, tuttavia il rischio di un blocco non è del tutto scongiurato.

L’opera vale oltre 20 milioni di euro ed è stata finanziata al 60% dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, il restante è a carico della Regione Campania con il quale è previsto un incontro lunedì prossimo.

Di seguito, riportiamo le dichiarazioni rilasciate dal sindaco ad Avellinotoday: “Abbiamo incontrato nei giorni scorsi la ditta (Sirti, ndr.) che sta realizzando i lavori – ha spiegato Festa -. C’è la volontà da parte dell’Amministrazione di completare l’opera e di consegnarla alla città. Sappiamo che negli anni si sono accumulati molti ritardi, ma in questi mesi abbiamo lavorato per risolvere queste questioni. Tra le principali c’era l’esigenza di individuare un’area per realizzare l’officina: lo abbiamo fatto e la prossima settimana saremo al Ministero per un confronto con i funzionari e per sbloccare la procedura amministrativa”.

Dinanzi ai funzionari ministeriali Festa dovrà sciogliere il nodo della gestione. Al netto degli ultimi interventi da realizzare (come l’installazione delle pensiline), sul futuro gestore ricadranno la messa in pre-esercizio dei bus, ma anche la realizzazione del parcheggio per gli stessi (attualmente si trovano in un deposito Air). “Questo è uno dei nodi che ci hanno chiesto di sciogliere – ha ammesso il sindaco – In questo momento si è in regime di esclusiva con l’Air. Nei prossimi mesi sarà espletata la gara per individuare il gestore futuro che potrà essere l’Air o meno. Chiaro è che al momento, per far partire la Metro leggera, oltre a completare i lavori si dovrà raggiungere una intesa con l’Air per metterla in esercizio”.