Mercogliano, il chiarimento del sindaco Vittorio D’Alessio

Vittorio D'Alessio

Mercogliano (AV) – “Premesso che contrarre il virus Covid-19 non è una colpa né una vergogna e non è un buon motivo per alimentare odio ed emarginazione, vi informo che non sono positivo e che non è positivo nessun dipendente all’interno degli uffici comunali“. Scrive così il sindaco di Mercogliano, Vittorio D’Alessio.

“Mi preme specificarlo pubblicamente poiché, da qualche ora, si rincorrono voci finalizzate solo a rallentare il nostro lavoro e a generare inutili allarmismi. Stiamo lavorando alacremente da mesi alla gestione dell’emergenza e nelle ultime settimane il nostro impegno è raddoppiato per due motivi: perché i contagi stanno crescendo, pur restando circoscritti e sotto controllo, e perché stiamo cercando di andare avanti, oltre le preoccupazioni e l’immobilismo a cui la pandemia ci ha piegato in questi mesi, proseguendo nelle nostre attività amministrative e di crescita per la nostra città. Stiamo lavorando, dunque, ed il contributo più prezioso che ogni cittadino può darci è fare ciascuno il proprio dovere, assumere comportamenti responsabili e non perdersi in chiacchiere e polemiche gratuite. In ultimo, preciso che il numero totale dei contagi, ad oggi, a Mercogliano è di 28 persone, solo 3 di quelli appartenenti alla ondata di fine estate non sono ancora guariti.”