Martusciello ridisegna Forza Italia in Irpinia: due liste per le Regionali

Forza Italia si rifa il look in provincia di Avellino. La rivoluzione in casa blu è stata avviata dall’europarlamentare Fulvio Martusciello, attualmente impegnato nella ricostruzione dello scacchiere che porterà alla creazione di due liste per le elezioni regionali.

Il Partito che fa capo a Berlusconi è pronto a mettere in campo due liste per le imminenti elezioni e si prepara a farlo dandosi anche una nuova denominazione. Si chiamerà “Forza Italia Ppe” – come ha spiegato lo stesso Martusciello ai colleghi de “Il Mattino” – per collegarsi al lavoro che i berluscones stanno svolgendo a Bruxelles.

Un nuovo corso nel nome dell’apertura che ha visto coinvolgere volti molto noti nel panorama del centrodestra avellinese.

I CANDIDATI – All’interno delle liste di Forza Italia Ppe scalpitano Antonio Aufiero, ex Sindaco di Pratola Serra e forzista della prima ora; il consigliere provinciale Franco di Cecilia; l’ex consigliera regionale Antonia Ruggiero; l’ex assessore Filomena Gambacorta. A questi, si aggiungono altri nomi che saranno inquadrati, con ogni probabilità, all’interno di una lista che non avrà il simbolo di Forza Italia. A capeggiarla sarà Carmine de Angelis, sindaco di Chiusano ed ex Assessore della Giunta avellinese del pentastellato Ciampi.

AD ARIANO GAMBACORTA CANDIDATO SINDACO – L’eurodeputato ha incontrato, nella serata di ieri, i vertici del partito ad Ariano Irpino. Nel comune del Tricolle, che sarà tra i primi ad andare al voto, il candidato Sindaco sarà ancora una volta Domenico Gambacorta, già presidente della Provincia di Avellino. Martusciello ha confermato la fiducia all’ex sindaco.

AD AVELLINO PARTITO NELLE MANI DI PREZIOSI – Il tour irpino dei fedelissimi di FI non poteva che terminare nella città capoluogo, dove Martusciello ha investito del delicato compito il consigliere di opposizione Dino Preziosi. Forte di una radicata storia di centrodestra, Preziosi sarà il riferimento di Forza Italia Ppe e, probabilmente, uno dei candidati per le regionali.

A.D.