MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER L’ACQUISIZIONE DI CANDIDATURE PER LA NOMINA DELL’AMMINISTRATORE UNICO DELLA SOCIETA’ IRPINIAMBIENTE S.P.A.

E’ indetta la procedura per l’acquisizione di candidature per la nomina dell’Amministratore

Unico di Irpiniambiente S.p.A.;

ART. 1- Nomina

RENDE NOTO

La nomina dovrà avvenire secondo criteri di integrità, onorabilità e prestigio, tra soggetti che abbiano una speciale competenza tecnica o amministrativa acquisita per esperienze professionali maturate e per studi compiuti o per funzioni ricoperte presso enti, aziende pubbliche o private, nonché secondo criteri conformi a quanto disposto dalle leggi vigenti in materia di Organi Amministrativi.

ART. 2 – La Società Irpiniambiente S.p.A. – Informazioni

La Società Irpiniambiente S.p.A. gestisce l’intero ciclo di raccolta, trasporto e recupero/smaltimento dei rifiuti solidi urbani, a beneficio dei comuni della Provincia.

Essa è partecipata al 100% dall’Amministrazione provinciale ed è stata istituita con delibera n. 2 del 23 dicembre 2009 del Commissario delegato – ex OPCM 3812/2009.

Ha sede in Avellino a Piazza Libertà 1 con capitale sociale di 2.500.000,00 Euro ed iscritta la Registro Imprese di Avellino n. 02626510644 – REA n. 171502.

La società è soggetta al “controllo analogo” da parte del socio unico, secondo quanto previsto dall’ ordinamento comunitario e nazionale.

Ulteriori informazioni sulla Società Irpiniambiente S.p.A. sono desumibili dagli atti e dallo Statuto consultabili al seguente link. https://irpiniambiente.it/amm-trasparente/atti-generali/ L’Amministratore Unico dovrà svolgere i compiti e le funzioni di cui all’art. 17 dello Statuto sociale.

ART. 3 – Requisiti di ammissione

Possono presentare la propria candidatura tutti i soggetti in possesso dei seguenti requisiti:

a) essere in possesso del diploma di laurea (DL) se conseguito secondo gli ordinamenti previgenti al D.M. 03 novembre 1999 n. 509, ovvero laurea specialistica (LS) di durata quinquennale (3+2), ora denominata Laurea Magistrale (LM) ai sensi dell’articolo 3,

comma 1, lettera b) del D.M. 22 ottobre 2004 n. 270, in:

 

– Ingegneria;

– Giurisprudenza;

– Economia e Commercio;

b) aver svolto qualificata attività manageriale/direzionale, tecnico-amministrativa o ingegneristica gestionale, per un periodo complessivo di almeno 2 anni in pubbliche amministrazioni o società private. Il curriculum vitae dovrà specificare ed esplicitare analiticamente l’attività svolta;

c) cittadinanza italiana (o equiparata) o cittadinanza di uno dei paesi dell’Unione Europea;

d) godimento dei diritti civili e politici;

e) non incorrere in alcuna situazione di inconferibilità e incompatibilità di cui al D.Lgs.

n.39/2013 nonché dalle determinazioni emanate in merito dall’A.N.A.C. e rispetto alle indicazioni contenute nella deliberazione di Consiglio Provinciale n. 5 del 22/04/2022 avente oggetto: “Indirizzi per la nomina e la designazione di Rappresentanti della Provincia presso Enti, Aziende ed Istituzioni”;

f) non incorrere in una delle ipotesi di inconferibilità previsti dallo Statuto;

g) possesso dei requisiti di onorabilità, professionalità ed indipendenza previsti per legge;

h) inesistenza di cause di ineleggibilità e di decadenza previste dall’art .2399 del codice

civile.

ART. 4 – Domanda di partecipazione

Possono presentare la propria candidatura tutti i cittadini italiani in possesso, al termine di scadenza del presente avviso, dei prescritti requisiti.

Nella domanda di candidatura, da redigere secondo lo schema allegato al presente avviso (All. A), sottoscritta dal candidato, resa nella forma prevista dal D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 e successive modifiche, gli aspiranti dovranno dichiarare sotto la propria personale responsabilità:

– dati anagrafici e di reperibilità completi (indirizzo, mail, cell., etc. . .);

– di possedere la cittadinanza italiana o di uno dei paesi dell’Unione Europea;

– di godere dei diritti civili e politici;

– di essere in possesso titolo di studio e dell’esperienza almeno biennale, richiesti dall’avviso;

– di possedere i requisiti di onorabilità, professionalità ed indipendenza previsti per legge;

– di non incorrere in alcuna situazione di inconferibilità e di incompatibilità di cui al D.Lgs

39/2013;

– di non trovarsi in una delle condizioni di incandidabilità, ineleggibilità, incompatibilità

previste dal D.Lgs. n. 267/2000;

– di non trovarsi in una delle condizioni di ineleggibilità o decadenza ai sensi dell’art. 2382

c.c. e ss.;

– di non aver riportato condanne penali e di non avere procedimenti penali in corso;

– di non trovarsi in stato di fallimento;

– di non appartenere o essere iscritti ad associazioni segrete;

– di non rivestire o aver rivestito negli ultimi due anni cariche in partiti politici o in

organizationi sindacali o di non aver avuto negli ultimi due anni rapporti continuativi di collaborazione o di consulenza con le predette organizzazioni (art. 53, comma 1-bis D.Lgs. 2

 

n. 165/2001);

– di non essere stato/a collocato/a in quiescenza quale già lavoratore privato o pubblico (art.

5, comma 9, D.L. n. 95/2012, come modificato dall’art. 6 del D.L. 24.06.2014 n. 90

convertito con modificazioni in legge 11 agosto 2014 n. 114);

– di non trovarsi in stato di conflitto di interessi, anche potenziale, con Irpiniambiente S.p.A.

o con la Provincia di Avellino;

– di non essere già rappresentante della Provincia di Avellino presso altri enti, aziende ed

istituzioni;

– di non essere dipendente pubblico, ovvero di essere dipendente pubblico e di impegnarsi a

produrre prima della nomina l’autorizzazione dell’Ente di appartenenza, ai sensi dell’art.

53, commi 9 e 10 del D.Lgs. n. 165/2001 e ss.mm. e ii.;

– di non aver ricoperto nei cinque anni antecedenti incarichi di amministratore in enti,

istituzioni, aziende pubbliche, società a totale e/o parziale capitale pubblico che abbiano

chiuso in perdita tre esercizi consecutivi (art. 1, comma 734, l. n. 296/2006);

– di non avere liti pendenti con la società Irpiniambiente S.p.A. e con la Provincia di Avellino;

– di non essere consulente o incaricato della Provincia di Avellino che operi in settori con

compiti di controllo o indirizzo sulle attività della società cui dovrebbe essere nominato;

– di non essere dipendente della Provincia di Avellino e della società Irpiniambiente S.p.A.;

– di non essere amministratore in carica della Provincia di Avellino;

– di non essere in rapporto di parentela, in linea retta all’infinito e in linea collaterale entro il

4° grado con il Presidente della Provincia di Avellino, con i Consiglieri Provinciali con i

dirigenti e i dipendenti della Provincia di Avellino (art. 16 dello statuto);

– di impegnarsi a comunicare tempestivamente eventuali variazioni circa l’insorgenza di

cause di inconferibilità e/o incompatibilità allo svolgimento della funzione;

– di impegnarsi, in caso di nomina, a presentare dichiarazione sulla insussistenza delle cause

di incompatibilità di cui al D.Lgs. n. 39/2013;

– di essere consapevole che la dichiarazione relativa all’insussistenza delle cause di

incompatibilità deve essere presentata annualmente e sarà pubblicate sul sito istituzionale

della Società;

– di aver letto l’informativa e di autorizzare il trattamento dei dati personali;

– di aver preso visione dell’avviso e di accettarne le norme in esso contenute.

Alla domanda, a pena di esclusione, dovrà essere allegato il curriculum formativo e professionale del candidato, redatto secondo il formato europeo. Il curriculum deve essere compilato sotto forma di dichiarazione sostitutiva di certificazione ai sensi del D.P.R. n. 445/2000.

Il curriculum dovrà, inoltre, contenere la specificazione analitica dei titoli e dell’attività professionale svolta, nonché di tutte le indicazioni che il candidato ritenga di rappresentare nel proprio interesse, in particolare in ordine ai titoli di studio, titoli e/o requisiti professionali e scientifici, attività lavorativa svolta, cariche pubbliche ed incarichi in società o enti ed organismi vari ricoperti fino al momento di presentazione della candidatura.

La proposta di candidatura e le dichiarazioni ivi contenute devono essere sottoscritte dal candidato e presentate unitamente a copia fotostatica non autenticata del documento di identità in corso di validità.

ART. 5 – Domanda di partecipazione – Termini e modalità

3

 

I candidati eventualmente interessati, potranno far pervenire alla Provincia di Avellino, a pena di esclusione, entro e non il giorno 26 settembre 2022, apposita dichiarazione di disponibilità alla nomina, redatta secondo l’allegato schema, in carta libera, resa ai sensi degli artt. 46 e 47 D.P.R. n. 445/2000.

La candidatura dovrà essere trasmessa con una delle seguenti modalità:

− tramite consegna a mano all’ufficio protocollo della Provincia di Avellino, Piazza

Libertà n. 1 (Palazzo Caracciolo) Avellino, entro le ore 13:00 del giorno fissata per la

scadenza;

− tramite posta elettronica certificata, solo da casella di posta elettronica certificata

personale, all’indirizzo: info@pec.provincia.avellino.it indicando nell’oggetto la seguente dicitura: “Candidatura alla nomina di A.U. di Irpiniambiente S.p.A.”.

ART. 6 – Obblighi del nominato

Il soggetto individuato dal Presidente, prima di essere nominato ed entrare nella pienezza dei suoi poteri, nonché alla fine di ogni annualità, sarà tenuto, ai sensi e per gli effetti dell’art. 20 del Dlgs. n. 39/2013, a dichiarare espressamente l’insussistenza di una delle cause che ne precludono la nomina, sottoscrivendo a tal fine apposita dichiarazione.

Qualora il soggetto individuato sia pubblico dipendente, prima della nomina dovrà presentare, l’autorizzazione da parte dell’Ente Pubblico datore di lavoro.

Con la nomina di cui al presente avviso, il designato accetta l’esclusività dell’incarico, sebbene con lo stesso non si instauri alcun rapporto di lavoro dipendente né con la Società né con l’Ente proprietario.

L’A.U. nominato è tenuto ad assumere l’incarico entro il termine fissato dall’Assemblea che non potrà essere superiore a 7 (sette) giorni dalla nomina stessa.

L’A.U. nominato dovrà osservare il codice di comportamento della Provincia di Avellino approvato con P.P. n. 113 del 22/12/2020, consultabile al link: http://www.provincia.avellino.it:8080/AlboOnline/allegato/inline/324403 ed il Codice etico della società consultabile al link: https://irpiniambiente.it/wp-content/uploads/2020/09/Codice- Etico-di-Irpiniambiente-S.p.A..pdf

ART. 7 – Valutazione

Scaduto il termine per la presentazione delle candidature il Responsabile del Procedimento trasmetterà al Presidente l’elenco dei candidati in possesso dei requisiti previsti dal presente avviso.

L’esame delle candidature sarà effettuato dal Presidente congiuntamente al Segretario/Direttore Generale della Provincia e al Dirigente del Settore 1, mediante valutazione comparativa dei curricula ed eventuale colloquio tra i candidati in possesso del curriculum ritenuto di maggiore interesse rispetto agli obiettivi da perseguire.

L’eventuale colloquio, teso ad approfondire gli aspetti motivazionali e le specifiche conoscenze e competenze possedute rispetto al profilo atteso, verterà sull’approfondimento delle esperienze pregresse e sulle prospettive di continuità e rilancio della società.

All’esito della valutazione la nomina dell’Amministratore Unico sarà perfezionata in sede di Assemblea della società.

La nomina ha carattere fiduciario nel senso che riflette il giudizio di affidabilità sulla capacità del prescelto a rappresentare l’indirizzo politico-gestionale di chi l’ha individuato.

Il presente avviso, quindi, essendo finalizzato al conferimento di un incarico fiduciario “intuitu personae” non pone in essere alcuna procedura concorsuale o paraconcorsuale e non dà luogo

4

 

all’attribuzione di punteggio e alla formazione di graduatoria.

La presente procedura viene emanata al solo fine di ricevere le candidature di soggetti idonei a ricoprire l’incarico di cui al presente avviso; pertanto, essa non assume in alcun modo caratteristiche concorsuali, non determina alcun diritto al posto, né presuppone la redazione di una graduatoria finale, ma soltanto un elenco di soggetti idonei da cui attingere per procedere alla nomina ai sensi dello Statuto societario e dalla normativa vigente.

La raccolta delle candidature non vincola in alcun modo la Provincia di Avellino che può riaprire i termini, modificarla, sospenderla o revocarla in qualsiasi momento, senza che i candidati, che abbiano presentato domanda, possano vantare alcuna pretesa.

ART. 8 – Durata

La durata in carica dell’Amministratore Unico è stabilita in anni tre.

L’incarico potrà essere revocato prima della scadenza del triennio, oltre che nei casi previsti dallo Statuto della società e dalla legge, anche in caso di mutamento rilevante delle dinamiche sociali o dell’oggetto sociale, da innovazioni normative, anche in applicazione di norme in materia finanziaria e del settore rifiuti, oltre che per rilevanti ragioni di opportunità gestionale.

ART. 9 – Compenso

Il compenso spettante all’Amministratore Unico, pari complessivamente a € 89.010,77 annui, oltre oneri a carico della società, è composto da una parte fissa e una parte variabile.

La parte fissa, pari ad €. 45.260,77, è stabilita con riferimento al trattamento economico tabellare della dirigenza pubblica locale e nei limiti fissati dalla normativa nazionale in materia e dalla contrattazione.

La parte variabile si compone di una frazione, pari a € 35.000,00, correlata alla posizione e di una frazione, pari a €. 8.750,00, correlata al risultato e da erogare in dipendenza del raggiungimento di obiettivi annuali e pluriennali con particolare riferimento al miglioramento degli indici di performance, di fatturato e di efficientamento dei servizi e delle risorse umane nonché degli altri obiettivi specifici previsti dal socio unico.

In applicazione e nel rispetto dei limiti stabiliti dalle vigenti disposizioni di legge, di cui all’art. 11 del D. Lgs. 175/2016, il compenso dell’Amministratore Unico come innanzi determinato rientra nel limite massimo dell’80% del costo sostenuto dalla società nel 2013 per compensi all’organo di amministrazione.

ART. 10 – Esito e nomina

L’esito del procedimento sarà reso noto mediante pubblicazione:

− all’albo pretorio online sezione (Avvisi) e sulla home page del sito istituzionale della Provincia di Avellino;

− sul sito istituzionale di Irpiniambiente S.p.A.

ART. 11 – Trattamento dei dati personali

Ai sensi e per gli effetti dell’Articolo 13 del Regolamento Europeo (GDPR) 2016/679, relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati, informiamo che la Provincia di Avellino, con sede in Piazza Libertà n. 1 (Palazzo Caracciolo – 83100 Avellino (AV), in qualità di Titolare del trattamento, tratta i dati personali da Lei forniti per iscritto o verbalmente e liberamente comunicati (Art. 13.1.a Regolamento UE 2016/679 GDPR).

I dati raccolti saranno trattati nel rispetto dei principi di cui all’art. 5 del Regolamento UE 2016/679.

5

 

Il titolare del trattamento dei dati personali è la Provincia di Avellino, con sede in Piazza Libertà n. 1 (Palazzo Caracciolo) – 83100 Avellino (AV), – Email: info@provincia.avellino.it – PEC: info@pec.provincia.avellino.it – Tel. 0825 7901.

Il Responsabile del trattamento dei dati, da Lei forniti e qui raccolti, è il Dirigente del Settore 1 – Amministrativo e Finanziario, in quanto designato dal titolare, al quale potrà rivolgersi per l’esercizio dei diritti di cui agli articoli da 15 a 22 del Reg. UE 2016/679 che, alle condizioni e con le limitazioni ivi previste.

Il servizio di DPO (Data Protection Officer) e l’assistenza per l’effettuazione degli adempimenti in materia di “privacy” per la Provincia di Avellino è la Società Formanagement s.r.l. – Viale Italia, 131 – 00055 Ladispoli (ROMA) Codice fiscale e Partita IVA: 06115721000 – Tel: 06 91132200 – e-mail: info@formanagement.it – PEC: formanagement@pec.it

Soggetto individuato quale referente per il Titolare/Responsabile: Santo Fabiano – Telefono: 06 91132200 – E-mail: dpo@santofabiano.it – Pec: santofabiano@pec.it

I dati dichiarati saranno utilizzati dalla Provincia di Avellino esclusivamente per le finalità di gestione della procedura e saranno trattati successivamente per le finalità inerenti all’eventuale procedimento di assunzione nel rispetto della normativa specifica e delle disposizioni dei Contratti Collettivi di Lavoro. La base giuridica di tale trattamento è, ai sensi dell’art. 6, paragrafo 1, lett. e) del Regolamento (UE) 2016/679 l’esecuzione di un compito di interesse pubblico o connesso all’esercizio di pubblici poteri di cui è investito il titolare.

Il Trattamento viene effettuato sia con strumenti cartacei, sia con supporti informatici a disposizione degli uffici. I dati verranno comunicati al personale dipendente coinvolto nel procedimento e potranno essere comunicato ad altri soggetti, pubblici o privati, se previsto da disposizioni di legge o di regolamento.

Il Titolare del trattamento non ha intenzione di trasferire i dati personali dei candidati verso un Paese terzo all’Unione Europea o verso un’organizzazione internazionale e saranno conservati permanentemente.

Il singolo candidato potrà esercitare uno dei seguenti diritti: diritto di accesso ai propri dati (art. 15 GDPR); diritto di rettifica (art. 16 GDPR); diritto alla cancellazione (art. 17 GDPR); diritto di limitazione di trattamento (art. 18 GDPR); diritto di opposizione (art. 21 GDPR). Tutti i sopraesposti diritti possono essere esercitati comunicandolo al Responsabile del trattamento dei dati attraverso i dati di contatto sopra citati. Inoltre l’interessato ha il diritto di proporre reclamo ad un’autorità di controllo (Garante per la protezione dei dati personali).

Il conferimento dei dati è obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione, pena l’esclusione dalla procedura.

Con la domanda di partecipazione, il candidato autorizza l’amministrazione alla pubblicazione del proprio nominativo sul sito internet della Provincia per tutte le informazioni inerenti i presente avviso.

L’avviso è pubblicato:

ART. 12 – Pubblicità e informazioni

– all’albo pretorio online sezione (Avvisi) e sulla home page del sito istituzionale della Provincia di Avellino;

– sul sito della Società Irpiniambiente S.p.A.;

La notizia dell’avviso è, altresì, pubblicata attraverso note stampe e canali social per la massima diffusione.

6

 

Il Responsabile del procedimento è il Funzionario dott. Carmine Del Gaudio, mail: cdelgaudio@provincia.avellino.it – 0825 790244.

ART. 14 – Disposizioni finali

Per quanto non espressamente previsto dal presente avviso, si rimanda allo Statuto sociale, nonché al codice civile e alle leggi speciali disciplinanti le cariche in oggetto.

IL DIRIGENTE

f.to dott. Antonio Principe