Luigi Carfora (Confimi Campania): “Teatri, cinema e spettacolo lanciano l’allarme sul caro bollette”

Ci faranno pagare gas ed energia elettrica come le schede telefoniche prepagate? 
“Teatri, cinema, insomma, il mondo dello spettacolo già ha lanciato un primo allarme: l’emergenza energetica. Il caro bollette riguarda anche questo settore”. Così il presidente della Confimi Industria Campania Luigi Carfora. Che evidenzia: “Lungamente già provato dai lockdown della crisi pandemica, ora viene messo, definitivamente, in ginocchio da questo salasso inflitto dai costi impazziti dell’energia elettrica”.
“Il comparto, divenuto industriale per dimensioni, per indotto, per volumi d’affari e per numeri di addetti impiegati, comprende migliaia di dipendenti, di figure professionali ed artisti che adesso rischiano di trovarsi senza lavoro. Senza risorse economiche per poter sopravvivere”. “In qualità di presidente di Confimi Industria Campania,  spiega Carfora, sono stato contattato da alcune di queste strutture. . Economie in cui vanno ‘inserite’ tra le altre attività scuole di danza, di teatro, associazioni musicali e anche palestre sportive, anche esse a forte rischio lockdown energetico.
E’ un vero grido di allarme su cui non si può tacere e che va preso in considerazione con la massima urgenza. Senza perdere tempo. Come per tutti gli altri settori e categorie produttive che mi onoro di rappresentare”