Lucia e Maria da sole in casa: i farmaci accanto ai corpi

Le hanno ritrovate prive di vita i carabinieri ieri mattina, intorno alle 11, nella loro abitazione nella periferia di Salza Irpina.

Erano in camera da letto, riverse sul pavimento.

Le due sorelle Marra, Cecilia e Lucia, di 53 e 57 anni, avevano accanto le medicine di cui facevano uso. Un sovradosaggio è la causa più probabile del decesso delle donne.

Tuttavia il magistrato ha disposto gli esami tossicologici e il tampone per il Covid-19, poi entro 48 ore sanno
tumulate.

Sole, nubili e fragili. Una era insegnante di musica, l’altra aveva piccoli contratti a progetto presso l’azienda ospedaliera Moscati.