Lo studente cinese aggredito: “Sono stato colpito con un pugno all’addome”

E’ stato ascoltato ieri dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Avellino lo studente cinese aggredito la scorsa settimana tra Corso Vittorio Emanuele e Piazza Libertà.

Ha dichiarato di essere stato accerchiato da un gruppo di ragazzi e poi di essere stato colpito con un pugno all’addome da uno di loro. La sua versione, dunque, conferma quella fornita dalla sua collega del Conservatorio “Cimarosa” che ha denunciato a Primativvù. Il suo racconto non si sarebbe discostato di molto da quello di Young Xin Liu.

Il ventitreenne, come la sua amica, non ha intenzione di presentare denuncia. Da parte sua solo tanto dispiacere perchè proviene dal Paese focolaio del Coronavirus che ha messo in allarme il mondo.

Intanto, i carabinieri del comando provinciale, guidati dal colonnello Massimo Cagnazzo, sperano di trovare qualche elemento utile nelle immagini delle telecamere di videosorveglianza per avere eventuali conferme rispetto al racconto dell’aggressione.