Annunci

RIVIVI IL LIVE/L’Avellino esulta con De Vena: 1-0. Battuto il Bari

Annunci

AVELLINO-BARI: 1-0

AVELLINO (4-4-2): Viscovo; Betti, Dionisi, Morero (1′ st Dondoni), Parisi; Tribuzzi, Gerbaudo, Di Paolantonio, Da Dalt(28′ st Ciotola); Alfageme (32′ st Sforzini), De Vena (22′ st Buono) . A disp.: Pizzella, Patrignani, Carbonelli, Pepe, Capitanio Al.: Bucaro.

Annunci

BARI (4-2-3-1): Marfella; Turi (44′ st Liguori), Di Cesare, Mattera, Nannini; Bolzoni (21′ st Neglia), Hamlili (44′ st Feola); Langella (8′ st Piovanello), Brienza (32′ st Iadaresta), Floriano; Simeri. A disp.: Maurantonio, Cacioli, ,  Quagliata, Pozzebon. All.: Cornacchini.

MARCATORE: 13′ st De Vena

ARBITRO: Emmanuele di Pisa.

Guardalinee: Pressato-Cerilli.

NOTE: Ammonito:  Morero, Dionisi(A), Piovanello (B) ANGOLI: 3-4 Rec: 1′ pt, 5′ st

 

 

AVELLINO CALCIO –  I lupi iniziano la poule scudetto contro il Bari degli ex Di Cesare e Pozzebon. Classico 4-4-2 per gli irpini privi di Matute. Viscovo in porta, difesa a quattro con Betti e Parisi sugli esterni ed il duo Dionisi-Morero. In mediana Di Paolantonio e Gerbaudo al centro, Da Dalt e Tribuzzi sulle fasce. De Vena-Alfageme di punta.

SUGLI SPALTI – 5000 tifosi dell’Avellino a sostenere gli irpini dal primo secondo di una gara che per la seconda volta si gioca nel torneo di D.

LA GARA – Parte meglio il Bari, al 5′ è capitan Brienza a provarci su punizione. Il tiro dell’ex Atalanta è bloccato da Viscovo.

Un minuto dopo nuova occasione per Floriano, pallonetto che si spegne oltre la traversa. 16′ l’Avellino prova a rispondere con Di Paolantonio che calcia alto.

Dai 30 metri ci prova sempre il 31, sfera che finisce lontana dalla traversa. Ammonito Morero per un fallo su Simeri.

Morero viene ammonito per un fallo su Simeri. Il difensore entra a muso duro sull’attaccante prima della mezz’ora.

31′ su un cross di Da Dalt ne De Vena e ne Alfageme riescono ad approfittarne.

Non molte emozioni in questa prima frazione di gioco al Partenio-Lombardi.

38 errore di Gerbaudo con Brienza che ne approfitta e ruba palla. L’ex Atalanta serve Floriano che calcia oltre la traversa a tu per tu con Viscovo.

44′ grande azione di Parisi che mette il pallone al limite per Di Paolantonio che sbaglia clamorosamente.

45′ cross di Da Dalt per Alfageme, ma la punta ex Casertana non riesce a convergere in rete.

Finisce così la prima frazione di gioco, dopo un minuto di recupero.

Bucaro nella ripresa manda subito in campo Dondoni al posto di capitan Morero.

7′ tiro di Gerbaudo dal limite, Marfella respinge. Alfageme segna, ma l’argentino era in fuorigioco.

11′ Marfella sbaglia il rilancio, la sfera giunge a De Vena che calcia in diagonale. Tiro sul fondo.

13′ Di Paolantonio crossa al centro su corner corto di Tribuzzi, De Vena in spaccata sbuca alle spalle  di Mattera e deposita in rete per il vantaggio.

16′ Viscovo su un tiro di Simeri con l’aiuto della traversa salva i lupi.

20′ è Bolzoni a provarci di testa, ma l’Avellino si salva in angolo.

Un minuto dopo è  Viscovo a salvare su un gran tiro a girare di Simeri. I pugliesi cercano il gol del pareggio.

29′ Hamlili crossa per l’accorrente Floriano che al volo calcia fuori.

Meglio il Bari in questa fase.

31′ Floriano calcia malamente sul fondo.

34′ l’Avellino prova a raddoppiare con Sforzini ma il suo tiro è debole e finisce tra lem mani di Marfella.

I tifosi incitano i biancoverdi perchè un eventuale successo finale garantirebbe il momentaneo 1 a 0.

Poco dopo viene annullato un gol a Piovanello per fuorigioco di Iadaresta.

45′ Liguori supera Betti e calcia alto. Bari pericoloso nel finale.

48′ Simeri prova ad approfittare di un errore di Dondoni, tiro che si perde lontano dalla porta.

Dopo cinque minuti di recupero l’arbitro Emmanuele manda tutti sotto la doccia. L’Avellino fa festa grande con i propri tifosi. 12esima vittoria consecutiva per la squadra biancoverde. Esplode la gioia del Partenio-Lombardi, la squadra di Bucaro premiata per la vittoria del torneo può esultare. Il sogno dei lupi continua. Mercoledì, nuovo match a Picerno contro i lucani di Giacomarro. Ai biancoverdi, basta un punto per passare il turno.

 

Annunci