Litigio per un parcheggio che diventa tragedia, muore un uomo

Tragedia assurda a Pescara.

Un uomo dopo una banale lite per un parcheggio è stato ucciso. Il 56enne, che era a bordo della sua macchina con moglie e figlia, solo perchè con il clacson aveva avvertito il rivale che lo stava per urtare ha fatto scattare l’ira omicida del ragazzo che, sarebbe quindi sceso: prima ci sarebbe stata una discussione, poi si sarebbe arrivati alle mani.

Dopo un pò dalla colluttazione ed essere ripartito il 56enne ha fermato la sua auto, è sceso dal veicolo per poi cadere a terra. Aveva una una ferita lacerocontusa alla testa per poi morire.

Sarà disposta l’autopsia.

Il sindaco del capoluogo abruzzese: «Sono sconvolto. Non si può perdere la vita per un parcheggio». Così il primo cittadino di Pescara, Carlo Masci, ha commentato l’assurda tragedia che si è consumata ieri sera nella sua città.