L’Irpinia si mobilita per dire no al biodigestore di Chianche

Avellino – L’Irpinia urla il suo dissenso totale contro il biodigestore di Chianche. Sindaci, amministratori e imprenditori si sono dati appuntamento questa mattina in Piazza Libertà per manifestare. Simbolicamente sono state consegnate le chiavi delle loro aziende vitivinicole. Manifestazione che è servita a ribadire il no assoluto alla costruzione dell’impianto di rifiuti in uno dei territori che rappresenta la culla del Greco di Tufo in Irpinia. “E’ il momento di convocare l’assemblea dei sindaci – dice Gianluca Festa – In tale sede come Comune capoluogo, con argomentazioni valide,  come non sia opportuno un sito del genere a Chianche. Sono certo che il sindaco di Montefredane e presidente di Ato, Valentino Tropeano, lo farà”.