L’Eliseo possibile scenario per il ‘Wine Week’

L’Avellino Wine Week potrebbe essere ospitato presso l’Eliseo. Si sveglia dal letargo la struttura che affaccia sul Corso Europa. La nuova amministrazione dopo vari sit-in avrebbe optato per il “fantasma” cittadino per riaccenderlo sotto i riflettori e farlo risplendere. I referenti di “Vinitaly International Academy” insieme al sindaco Festa e a “Genetica Group” hanno visionato con attenzione il tutto, il piazzale e i locali interni, l’evento si svolgerà tra la fine di maggio e gli inizi di giugno. Il piazzale dell’ex Gil potrebbe servire in ottica di una continuità rispetto anche al Corso Vittorio Emanuele, così si valorizzerebbe anche il salotto buono della cittàm mentre i locali invece saranno utili per le “Masterclass” con ambasciatori internazionali . Visionate però anche Villa Amendola con la Casina Del Principe ed infine, l’Istituto Agrario “De Sanctis”.
L’assessore al Patrimonio, Stefano Luongo conferma che sarebbero queste le strutture in lizza per L’Avellino Wine Week. “Abbiamo visitato le strutture in questione insieme ai referenti di Vinitaly International Academy e Genetica Group, saranno questi adesso a stilare un programma ed indicarci quale location sia adeguata, in prima linea resta però per noi l’Eliseo. Per la nostra amministrazione è una struttura fondamentale e riaprirla sarà fondamentale anche per i cittadini, bisogna completare ancora però l’attacco Enel. Se l’organizzazione la riterrà idonea saremo lieti e daremo la piena disponibilità per far si che si abbia il massimo”. L’evento però, sarà ostacolato dall'”Irpinia Wine Festival” evento promosso da Palazzo Caracciolo, su questo però Luongo si ritiene tranquillo. “Abbiamo dei rapporti eccelsi con la Provincia e non ci sono strappi”.