Le Sardine d’Irpinia scendono in Piazza: “Pronti a stringerci contro chi minaccia la nostra dignità”

Sono scese in campo ieri, in Piazza Garibaldi, le sardine d’Irpinia.

Dopo il raduno dei 10mila a Napoli, anche Avellino ha risposto ‘presente’ con mille presenze.

In piazza tanta gente comune, già seimila sono le adesioni sulla pagina Facebook del Gruppo”Sardine d’Irpinia”.

La manifestazione si apre con l’illuminazione della Torre dell’Orologio. A seguire, in assenza di palco, gli organizzatori intervengono dalle scale del “Regina Margherita”: “L’Irpinia è pronta a riunirsi in branco e a nuotare stretta in un abbraccio contro chi sta minacciando la nostra dignità di esseri liberi e pensanti, di persone riunite in società che dovrebbero ispirarsi ai principi di uguaglianza, giustizia, solidarietà sanciti dalla nostra Costituzione.

Ai politici della Piazza vogliamo dire che le Sardine non daranno nuova linfa ai partiti, non è a loro che facciamo un favore, non sono le sigle quelle a cui facciamo riferimento, ma ai cittadini alle loro discussioni, ai loro bisogni, ai loro desideri e al loro pensiero vivo. Questo è il Paese in cui si vota NO ad una commissione per il contrasto ai fenomeni di intolleranza, razzismo, antisemitismo e istigazione all’odio e alla violenza proposta dalla senatrice Liliana Segre, non possiamo più sottovalutare, né tollerare queste aggressioni”.