L’Avellino stende l’Aprilia: 2-0. Lupi a -7 dal Lanusei

Avellino-Racing Aprilia :2-0

AVELLINO (4-4-2): Viscovo; Betti, Dionisi, Morero (17′ st Dondoni), Parisi; Tribuzzi, Di Paolantonio (48′ st Buono), Matute, Da Dalt (37′ st Ciotola); Sforzini (23′ st Alfageme), De Vena (30′ st Gerbaudo). A disp.: Pizzella, Mithra,   Mentana, Omohonria All.: Bucaro.

RACING APRILIA (3-5-2): Saglietti; Sossai (18′ st Vasco), Montella, Rosania; Vitolo, Luciani, (18′ st Mastromattei) Olivera, Lapenna (18′ st Putti), Carrozza; Bosi, Corvia. A disp.: Manasse, Patti,De Sousa, Titone, Rocchino, Corelli. All.: Selvaggio.

ARBITRO: Scatena di Avezzano

MARCATORI: 10′ pt De Vena, 32′ st Matute

Guardalinee: Parisi-Petracca

NOTE: Ammoniti: Matute (AV), La Penna, Rosania, Vasco (AP) Angoli: 4-3 Avellino. Rec: 1’pt, 5′ st

AVELLINO –  L’Avellino di Bucaro scende in campo per il recupero contro l’Aprilia. I biancoverdi, dopo la vittoria contro la Vis Artena, devono provare a recuperare tre punti sul Lanusei e mantenere viva la speranza.

Giro di campo per la Sandro Abate che ha mostrato ai tifosi del Partenio-Lombardi la Coppa Italia di serie A2 vinta.

Cambia un solo elemento nell’undici di partenza dei biancoverdi. De Vena si riprende una  maglia da titolare al fianco del riconfermatissimo Sforzini. A completare il collaudato 4-4-2 Viscovo in porta, Betti, Dionisi, Morero e Parisi in difesa. Tribuzzi e Da Dalt sugli esterni di centrocampo, con Di Paolantonio e Matute in mezzo.

 

LA PARTITA – E’ un Avellino che vuole subito mettere le cose in chiaro: al 2′ Tribuzzi ci prova, ma il suo tiro finisce lontano dalla porta. Al 4′ tentativo di La Penna, distante dalla porta. 8′ gli ospiti provano a rendersi pericolosi, ma Viscovo anticipa Corvia su passaggio di Oliveira. L’Avellino trova il vantaggio pochi minuti dopo grazie al bomber De Vena, bravo l’attaccante a realizzare di testa su un cross di Betti. Per la punta ex Casertana e Aversa, è il 18esimo centro stagionale. 15′ è Da Dalt ad andare alla conclusione, sfera che finisce lontana dalla porta. 20′ De Vena ci prova nuovamente su pallone pennellato di Tribuzzi, sfera alta. 23′ è Morero a calciare male su punizione. Al 29′ si fa viva l’Aprilia, ma Corvia sbaglia clamorosamente. 30′ è l’Avellino a rendersi pericoloso, prima con Tribuzzi in tuffo e poi con Sforzini di piatto, Saglietti si oppone tutte e due le volte. 34′ Sossai ci prova di testa su un angolo di Oliveira, pallone fuori.  Al’40 è il papero a provarci da calcio da fermo, ma il tiro finisce oltre la traversa della porta difesa da Viscovo. E’ un Avellino meritatamente in vantaggio e che avrebbe meritato anche il raddoppio. 42′ Parisi per la testa di De Vena, conclusione di poco al lato.

SECONDO TEMPO – Al 1′ Sossai anticipa Sforzini, al 5′ è Dionisi a salvare sulla linea dopo la conclusione di Montella. 13′ è  Matute ad andare alla conclusione. Il centrocampista calcia alle stelle. Dopo pochi minuti, arriva il primo cambio per l’Avellino che inserisce Dondoni al posto di Morero. 21′ Oliveira su tiro da fermo. Pallone alto. 24′ Alfageme di testa, pallone fuori. 26′ punizione di Corvia con Viscovo che blocca in due tempi. 29′ Di Paolantonio dal limite, pallone nell’angolo. Saglietti salva. 32′ Matute fa partire un tiro potente che finisce all’incrocio. L’Avellino raddoppia. Dopo 5 di recupero l’arbitro manda tutti negli spogliatoi. Sesta vittoria nelle ultime sette gare per l’Avellino.