L’Avellino stende il Bari e vola a + 7 dai “Galletti”

Avellino-Bari:1-0

Formazioni ufficiali

AVELLINO (3-5-2): Forte; L. Silvestri (19′ st Rocchi), Dossena, Illanes; Ciancio, Carriero, Aloi (43′ st De Francesco), D’Angelo, Tito; Maniero, Bernardotto (15′ st Fella). A disp.: Pane, Rizzo, Laezza, Miceli, M. Silvestri, Errico, Adamo, Capone, Baraye. All.: Braglia.

BARI (3-5-2): Frattali; Minelli, Di Cesare, Perrotta; Rolando, Maita, Lollo , De Risio, Marras; Cianci, Antenucci. A disp.: Marfella, Fiory, D’Ursi, Ciofani, D’Argenio, Candellone, Pinto, Bianco, Semenzato, Mercurio, Manè. All.: Carrera.

MARCATORE: 39′ st Fella

ARBITRO: D’Ascanio di Ancona.

Guardalinee: Ceccon-Gualtieri.

Quarto uomo: Rutella.

NOTE: Ammoniti: Ciancio, Carriero, Dossena, Frattali, Tito, Maita, Marras, Di Cesare, Lollo. Angoli: 4-7  Rec: 1′ pt, 5′ st

Sfida cruciale per l’Avellino contro il Bari. Prima del match i tifosi hanno accompagnato la squadra allo stadio. 3-5-2 con Forte in porta, difesa a tre con Luigi Silvestri, Dossena ed Illanes. In mediana Ciancio e Tito sugli esterni ed il trio Carriero, Aloi, D’Angelo in mezzo. Bernardotto e Maniero di punta. In panchina capitan Miceli ed Errico, tornato dopo il lungo infortunio. Per il Bari a pochi minuti dall’avvio dell’incontro subito un cambio con Lollo al posto dell’infortunato Bianco.

LA GARA – Al 9′ Tito chiude su Rolando e sventa il pericolo. Grande diagonale del numero 3.  Al 23′ vengono ammoniti in ordine Frattali, Ciancio e Carriero. La partita si innervosisce. Quest’ultimo salterà la sfida della prossima settimana contro la Vibonese. Al 26′ Bernardotto si libera della marcatura di un avversario e calcia dal limite, pallone sul fondo. E’ questa la prima azione degna di nota. Al 32′ Maniero appoggia per Carriero che arriva al limite dell’area e manda sul fondo. Al 33′ Marras per De Risio, tiro debole bloccato da Forte. Al 38 ‘ è nuovamente Carriero ad andare al tiro, pallone fuori.

SECONDO TEMPO –  Al 3′ occasionissima per l’Avellino, punizione di Tito con Luigi Silvestrio che di testa mette in mezzo e Dossena calcia, Frattali salva. Al 12′ Antenucci dal limite dell’area calcia, con Silvestri che devia in angolo. Al 15′ del secondo tempo Braglia si gioca Fella al posto di Bernardotto. Al 16′ super Forte su Rolando, il portiere chiude lo specchio della porta e salva il risultato.  L’azione era nata da un infortunio di Luigi Silvestri nell’area avversaria. Al 24′ è Tito a provarci su punizione, tiro che finisce alto. Al 30′ rovesciata di Fella che mette Maniero davanti alla porta, l’attaccante tutto solo non riesce a buttarla dentro. E’ un Avellino che gioca con ordine e prova a colpire. Al 39′ su angolo di Aloi è Fella in spaccata a portare i lupi meritatamente in vantaggio. L’attaccante non segnava dal match contro il Foggia. Rocchi salva su Antenucci. Finisce qua la partita. E’ questo l’ultimo sussulto del match.