L’Avellino concede il bis, interrotta la maledizione del “Barbera”

Palermo-Avellino 0-2

PALERMO (3-5-1-1): Pelagotti; Peretti, Lancini, Accardi; Doda (29′ pt Kanoute), Odjer, Broh (18′ st Santana), Luperini, Valente; Rauti (27′ st Silipo); Lucca (18′ st Saraniti). A disp.: Fallani, Matranga, Floriano, Martin, Marconi, Somma, Cangemi, Marong. All.: Boscaglia.

AVELLINO (3-5-2): Forte; L. Silvestri, Miceli, Rocchi; Ciancio (32′ st Rizzo), Aloi (18′ st M. Silvestri), De Francesco, D’Angelo, Burgio (5′ st Tito); Fella (32′ st Bernardotto), Santaniello (5′ st Maniero). A disp.: Pane, Pizzella, Dossena, Nikolic, Adamo, Bruzzo All.: Braglia.

ARBITRO: Marcenaro di Genova.

Guardalinee: Vitali-Salvalaglio.

Quarto uomo: Costanza.

MARCATORI: 21′ pt D’Angelo, 12′ st Fella.

Note: gara a porte chiuse. Al 34′ pt allontanato Di Somma per proteste. Ammoniti: Odjer, Luperini (P), Aloi, Ciancio, Tito (A). Angoli: 8-3 per il Palermo. Rec: 1′ pt e 4 st

Una sorpresa nell’Avellino anti Palermo. Il tecnico Piero Braglia, manda in campo sin dal primo minuto Fella. L’ex Monopoli gioca in avanti con Santaniello. Davanti a Forte, Luigi Silvestri, Miceli e Rocchi. Ciacio e Burgio sugli esterni con Aloi, De Francesco e D’Angelo in mezzo. Solamente panchina per Maniero. Il tecnico biancoverde dever rinunciare all’infortunato di lungo corso Laezza e ad Errico. Torna in campo dal primo minuto anche Aloi che aveva saltato l’incontro a Viterbo.

LA GARA – Al 14′ la prima occasione è per i padroni di casa: crossi di Odjer e colpo di testa di Valente alto.  Al 18′ risponde l’Avellino con un tiro di Santaniello che si spegne sul fondo. Tre minuti dopo arriva il vantaggio dell’Avellino:  Aloi dopo una bella combinazione con Ciancio mette in mezzo per D’Angelo che di piatto deposita alle spalle di Pelagotti.  Non esulta il centrocampista in quanto palermitano doc. Secondo gol stagionale per lui. Il centrocampista migliore in  campo con Fella. Poco prima l’ex Livorno si è reso autore di un super recupero su Doda in area.  Un Avellino, che soprattutto sotto l’aspetto difensivo, sta mostrando cose importanti.  Fuori Di Somma per proteste al 34esimo. Al 41′ Forte salva con il piede su un colpo di testa di Luperini, sulla palla arriva Rauti che spara alto. Finisce 1 a 0 il primo tempo al Barbera dopo un minuto di recupero.

SECONDO TEMPO –
2′ Miceli anticipa Lucca in angolo. Successivamente è Accardi a trovare il gol, ma la sua posizione era irregolare. Al 5′ del secondo tempo entrano Tito e Maniero. Un minuto dopo sponda di Maniero per Fella che si libera e calcia di poco alto. Grande giocata della punta ex Monopoli.  Al 12′ è Fella a raddoppiare, l’attaccante recupera palla lascia sul posto tre avversari e con un bel tiro ad incrociare realizza il 2 a 0. Che prova per i lupi. Al 31′ grandissima parata di Forte su Kanoute. Il portiere difende il risultato. Mister Braglia lancia Rizzo e Bernardotto in campo. 35′ De Francesco mette in mezzo per Maniero con l’attaccante che ci prova ma Accardi salva in angolo. I lupi stringono i denti per portare a casa un importante risultato. Una prova di qualità e carattere quella dei lupi. L’Avellino porta a casa la seconda vittoria dopo quella contro la Viterbese. Tre punti meritatissimi per una squadra che ha offerto una grandissima prestazione.