L’Avellino batte la Torres: primato in condominio con il Lanusei

Avellino – Sassari Torres: 3 – 1

Avellino (4-4-2): Viscovo; Betti, Dionisi, Morero, Parisi; Tribuzzi, Matute (40′ st Buono), Di Paolantonio, Da Dalt (29′ st Ciotola); Sforzini (20′ st Alfageme), De Vena (34′ st Gerbaudo).

A disp.: Lagomarsini, Ciotola, Gerbaudo, Mentana, Carbonelli, Omohonria, Buono, Alfageme, Dondoni.

All.: Giovanni Bucaro

Sassari Torres (3-4-1-2): Cancelli, D’Alessandro (33′ st Minutolo), Pinna, Peana, Romeo, Lazazzera (23′ st Piriottu), Sarritzu (14′ st Camilli), Piga (35′ st Lauria), Bianco, Demartis (42′ st Decarolis), Salata.

A disp.: De Pietto, Minutolo, Piriottu, Lauria, Piana, Saba, Spinola, Camilli, Decarolis.

All.: Giancarlo Riolfo.

Arbitro: Ermes Fabrizio Cavaliere della sezione di Paola. Assistenti: Marco De Vellis della sezione di Frosinone e Nicola Iocca della sezione di Isernia.

Marcatori: 3′ pt Demartis; 9′ pt De Vena; 16′ st Tribuzzi; 32′ st Ciotola;

Note: spettatori 4000; ammoniti: 34′ pt Pinna, 35′ pt Betti, 21′ st Di Paolantonio; Parisi 37′ st; espulsi: 27′ st Pinna; per doppia ammonizione; angoli: 12-1; recupero: 2′ pt; 6′ st.

 

AVELLINO CALCIO – E’ la sfida più importante della stagione per Sforzini e compagni. In casa biancoverde si respira un nuovo entusiasmo da qualche settimana e il traguardo tanto ambito, la Lega Pro, dista soltanto due punti, quindi non sono consentiti passi falsi. Due le lunghezze di ritardo dalla capolista Lanusei, impegnata tra le mura amiche con il Budoni, chiamato a far punti per evitare di ritrovarsi risucchiato in zona play-out.

Regna l’ottimismo tra i tifosi irpini al Partenio-Lombardi. Buone notizie arrivano anche dall’infermeria. Sono, infatti, tutti a disposizione di mister Bucaro fatta eccezione per Rizzo. Si rivede anche Carbonelli, assente di lungo corso per problemi muscolari. Il trainer dei lupi conferma l’undici di partenza sceso in campo contro la Lupa Roma e schiera il collaudato 4-4-2 con il duo Sforzini-De Vena in attacco.

 

PRIMO TEMPO – Ore 15, si parte. Al “Partenio-Lombardi” si gioca la gara tra Avellino e Torres, valida per la trentasettesima e penultima giornata del girone G di Serie D. Gioco fermo dopo pochi secondi. Duro contrasto per De Vena che resta a terra tramortito. Interviene lo staff medico biancoverde, si rialza l’attaccante dei lupi.

Dopo due minuti, la squadra ospite passa in vantaggio. Su sviluppo di una rimessa laterale indirizzata in area di rigore, la palla arriva a Demartis. L’attaccante sardo stoppa, si gira e calcia alle spalle di Viscovo. Torres 1, Avellino 0. Doccia fredda per i lupi che non si lasciano abbattere.

Al 9′, infatti, De Vena pareggia i conti. Cross di Da Dalt per la torre di Tribuzzi; l’attaccante biancoverde beffa Cancelli. Esplode lo stadio e sale l’incitamento: l’Avellino vuole vincere la gara.

Al 14′ cross velenoso di Tribuzzi; Cancelli interviene, la sfera termina sui piedi di Da Dalt che calcia male e l’azione sfuma.

Ci provano ancora i sardi al 19′. Conclusione di Demartis dai venti metri: palla alta sulla traversa. E al 22′ è ancora l’autore del gol della Torres a cercare il bis con una punizione a giro dai 35 metri.

Rispondono i biancoverdi al 25′. Cross di Di Paolantonio su sviluppo di un calcio d’angolo; De Vena, di testa, colpisce la traversa.

Al 33′, cross di Da Dalt per Tribuzzi che, di testa, non inquadra la porta.

Torres vicinissima al vantaggio al 37′. Cross dalla bandierina sul primo palo; Salata tenta la conclusione vincente ma la palla si stampa sul palo.

Sinistro centrale di De Vena al 39′: l’estremo difensore sardo blocca prontamente. Al 46′ destro a giro di Di Paolantonio, palla sul fondo.

Due minuti di recupero e si chiude il primo tempo. I giocatori rientrano negli spogliatoi quando sul “Partenio-Lombardi” inizia a piovere forte e il sintetico bagnato inizia a diventare liscio e scivoloso.

 

SECONDO TEMPO – Ore 16, comincia la ripresa. L’Avellino parte forte e rischia il raddoppio al 5′ minuto di gioco. Errore di De Vena tutto solo davanti a Cancelli; arriva in corsa sul pallone respinto da un difensore della Torres: la conclusione sfuma.

De Vena spreca un’altra occasione al 6′. Cross di Tribuzzi per l’attaccante partenopeo che, di sinistro, non centra lo specchio della porta difesa da Cancelli.

Agguerrito il numero dieci dell’Avellino che vuole fortemente siglare la rete del 2 a 1. Ruba palla ad un difensore della Torres, si adentra in area ed è pronto a tirare quando viene fermato in corner.

Al 10′ ci prova Sforzini: conclusione debole, il portiere sardo para senza grattacapi.

Al 12′, su sviluppo di un calcio d’angolo, è ancora Sforzini a cercare la rete vincente ma la sfera termina sul fondo.

Al 16′ è Tribuzzi a portare in vantaggio l’Avellino: Cancelli cerca di bloccare una punizione di De Vena, Tribuzzi approfitta della respinta e gonfia la rete. Avellino 2, Torres 1. E mentre Tribuzzi esulta, il Budoni passa in vantaggio con Raimo e i lupi saltano al primo posto della classifica. Il Partenio si infuoca: bisogna assolutamente chiudere la gara in cassaforte.

Doppio giallo per Pinna al 27′. Il numero 3 della Torres va a fare la doccia anzitempo e lascia i suoi in inferiorità numerica.

Lupi in gol con al 32′. Su sviluppo di un calcio d’angolo, Nicola Ciotola, sul filo del fuorigioco, stoppa e tira sul secondo palo: Cancelli in bambola, l’Avellino chiude la partita.

Sei minuti di recupero dice Ermes Fabrizio Cavaliere della sezione di Paola.

Destro prepotente di Tribuzzi al 47′, palla di poco alta sulla traversa.

La gara si chiude quando il Lanusei pareggia con il Budoni. Ora, insieme all’Avellino, è in vetta alla classifica.