“Lascio la città in Europa. Non ho mai percepito un rimborso spese”: l’assessore Di Falco si dimette

Germana di Falco

Avellino – L’assessore Germana Di Falco ha rassegnato le sue dimissioni dopo aver ricevuto un incarico a Bruxelles. L’annuncio è arrivato nella mattinata odierna durante la conferenza stampa, via telematica, con il sindaco Gianluca Festa. “Ho accettato questo incarico con spirito di servizio – spiega Di Falco – Durante questo periodo non ho mai percepito 2400 euro al mese a carico dei contribuenti di Avellino. Non ho mai chiesto, assolutamente, un euro di rimborso spese”.

“Abbiamo inserito questa città in circuiti europei ottenendo grandi risultati – ammette – Ci sono 16 delibere da me proposte che si traducono non solo in progetti ma includono Avellino in reti internazionali che saranno moltiplicatori di opportunità. In un anno abbiamo portato nelle case del comune circa 9,8 milioni di euro a cui vanno aggiunti  altri dieci di progetti acquisiti e di una filiera che sono stati presentati e sono in corso di valutazione”.

“Apprendo con rammarico la decisione dell’assessore – commenta il sindaco, Gianluca Festa – Grazie al suo lavoro la nostra città può interloquire con realtà grandi realtà europee. Siamo entrati in una rete importante con progetti e partenariati di prestigio. Sono già a lavoro – conclude Festa – Per trovare il sostituto, ma prego tutti di non iniziare con il toto-assessore”.

L’amministrazione Festa, nei mesi scorsi, ha perso il supporto di Giulio Baffi presidente dell’Accademia di Belle Arti di Napoli nominato per ridare cultura alla città e Francesco Venezia chiamato per il recupero della Dogana.