Lanzotti (FI): “De Magistris in fuga, meglio un commissario prefettizio”

Che fine ha fatto il sindaco di strada? Come fa de Magistris ad amministrare una metropoli come Napoli e contemporaneamente gestire la sua campagna elettorale in Calabria? E’ chiaro che il semplice fatto che non sia vietato per legge non basta a giustificare l’inevitabile e irresponsabile disimpegno in una città che, peraltro  in piena pandemia, è al collasso in tutti i suoi settori a: sicurezza, viabilità, trasporti e igiene per citarne alcuni”. Lo afferma il capogruppo di Forza Italia del Consiglio comunale di Napoli, Stanislao Lanzotti che torna ad esprimere il proprio “rammarico per la mancata sottoscrizione, da parte delle altre forze politiche di opposizione, della mia mozione di sfiducia”.

“E’ evidente, spiega il coordinatore cittadino di Forza Italia, che man mano che si avvicinerà la data delle regionali calabresi gli impegni elettorali di de Magistris si faranno via via sempre più fitti”. Per Lanzotti, “meglio un commissario prefettizio che gestisca l’ordinario per qualche mese piuttosto che un sindaco a mezzo servizio in una città già fin troppo vittima delle sue personalissime ambizioni politiche”.