Lamica è chiara: “In serie C non si può tornare assolutamente in campo”

“I medici della serie C annunciano possibili iniziative clamorose perché in serie C non si può pensare di tornare a giocare”. Lo hanno sottolineato in un comunicato della Lamica l’associazione dei medici del calcio guidata da Enrico Castellacci.

I dottori hanno infatti sottoscritto un documento nel quale giudicano inapplicabile per la loro serie il protocollo sanitario e prefigurano “iniziative clamorose”

Sottolineando che: “i tamponi ogni tre giorni e i testi sierologici settimanali sarebbero difficili da recuperare in quantità così ingente e troppo costosi per le società di Lega Pro; le strutture per il ritiro forzato in caso di una positività non sono a disposizione per gran parte delle società; si ritiene inoltre impensabile attribuire al medico e sociale la responsabilità civile e penale per l’applicazione del protocollo, tenendo conto che in serie C lo stesso medico svolge la propria attività «al di fuori dell’attività sportiva del cub di appartenenza”..