La solidarietà del presidente dell’ATO Rifiuti all’assessore Giacobbe

Il presidente dell’ATO Rifiuti Avellino, Valentino Tropeano, il direttore generale, Annarosa Barbati e i consiglieri, Marco Alaia, Michele Buonfiglio, Giovanni D’Ercole, Fabio Della Marra, Stefania Di Cicilia, Stefano Farina, Costantino Giordano, Luigi Lanzetta, Nunziante Picariello e Ermando Zoina esprimono piena ed incondizionata solidarietà al consigliere dell’ATO Rifiuti, Giuseppe Giacobbe, fatto oggetto di un proditorio agguato e di vili minacce .

“Le notizie acquisite nelle ultime ore – dichiarano il presidente Tropeano ed i consiglieri – ci lasciano sgomenti ed increduli. Condanniamo senza remore il grave episodio di cui è rimasto vittima il consigliere Giuseppe Giacobbe e auspichiamo che le forze dell’ordine possano individuare al più presto gli autori del pestaggio. Al consigliere Giacobbe giunga la solidarietà ed il sostegno di tutto l’ente, con la consapevolezza che l’amico Geppino saprà continuare l’opera di servizio a favore della comunità avellinese ed irpina, che da tutte le istituzione e che dalla società civile gli viene riconosciuta ed accreditata da decenni. Il dolore fisico – commenta Tropeano – sarà presto alleviato, tocca ad Avellino, ed a tutte le istituzioni che operano in città, compreso l’ATO Rifiuti far si che si rimargini al più presto la ferita morale ed etica inferta alla comunità con l’aggressione a Giacobbe. Su questa strada – conclude Tropeano – a nome di tutto il consiglio d’Ambito – assicureremo la nostra massima partecipazione e presenza, affinché i principi di legalità e non violenza trovino un baluardo di coscienza civile. Per quanto nelle nostre possibilità, Geppino  Giacobbe non camminerà mai solo in questa battaglia civile che deve chiamare tutti alla partecipazione con fermezza.”