La Gadit Avellino soccorre un cane avvelenato

Riceviamo e pubblichiamo la nota stampa del Presidente della Gadit Avellino.

Nel Pomeriggio di ieri un equipaggio della Gadit (Guardie Ambientali D’Italia) sezione di Avellino, si è trovato protagonista di un salvataggio di un cane di razza coker presumibilmente vittima di un boccone avvelenato lasciato in strada da persone senza scrupoli.

Nella fattispecie l’equipaggio del Gadit, transitando nel primo pomeriggio di domenica per un servizio di vigilanza sulla zona di Cesinali, percorrendo via Salice, si è imbattuto in una ragazza in evidente stato di agitazione, impaurita fino alle lacrime, che chiedeva aiuto per il suo cane di razza coker.

Dalla prima ricostruzione la ragazza riferiva che era a passeggio con il suo animale quando nell’erba, il povero animale ha  trovato presumibilmente del cibo avvelenato, ingerendolo.

L’equipaggio della Gadit provvedeva celermente a caricare il povero animale in auto, recandosi in modo veloce presso la struttura veterinaria per le cure che il caso prevede.

Dopo il referto medico, la padroncina del povero animale si sarebbe recata presso le autorità giudiziali per formalizzare regolare denuncia contro ignoti. In queste situazioni, la celerità dei soccorsi è proverbiale per poter salvare i poveri animali vittime di avvelenamento. Il veleno ha  effetto dopo 15 minuti circa e si notano gli effetti con una profusa scialorrea, diarrea mucosa e maleodorante, rallentamento del battito cardiaco più o meno questi sono sintomi evidenti.

Il Presidente della Gadit Avellino si vuole soffermare sulla condotta criminale che deriva dall’avvelenamento di animali. Avvelenare animali è un reato; chiunque per crudeltà o senza necessità cagiona la morte di un animale è punito con la reclusione.

Il Presidente della Gadit Avellino si complimenta con i suoi volontari per la professionalità dimostrata nel gestire questo intervento di soccorso sottolineando che aumenterà le pattuglie di vigilanza sulla zona di Cesinali e che con l’aiuto dei suoi volontari cercherà di emarginare questo fenomeno scellerato dei bocconi avvelenati.