La Cgil di Avellino celebra l’anniversario del terremoto

Un’altra giornata di riflessione e confronto sul sisma del 23 novembre 1980 per non dimenticare e per costruire un futuro per Avellino e per l’Irpinia. La Cgil di Avellino celebra così l’anniversario del terremoto.

Dopo la presentazione, il 20 novembre, del volume 𝑸𝒖𝒂𝒓𝒂𝒏𝒕𝒂 𝒆 𝒏𝒐𝒏 𝒗𝒆𝒅𝒆𝒓𝒍𝒊 (2021, 𝑫𝒆 𝑨𝒏𝒈𝒆𝒍𝒊𝒔 𝑨𝒓𝒕, 𝒑. 120, 𝑬𝒖𝒓𝒐 20,00) di Luca Daniele (a cura di Antonello Plati), domani, *23 novembre,* dalle 9 e per l’intera giornata al Circolo della stampa di Avellino proiezioni dei contributi video realizzati da Chiara Rigione, Paolo Speranza e Vinicio Capossela: testimonianze, da punti di vista differenti, di quello che è stato e di quanto potrà essere.

Nel pomeriggio, alle 17:30, tavola rotonda sempre al Circolo della stampa Economia della catastrofe, Pnrr e Aree interne. Partecipano: Gianni Colucci, giornalista de Il Mattino, Franco Fiordellisi, segretario generale Cgil Avellino, Pasquale Pisano, presidente Asi Avellino, Paolo Ricci, docente dell’Università di Napoli Federico II, e Gianna Fracassi, vice segretaria Cgil Nazionale.

Alle 19:36, speciale ricordo della Cgil sul portale Collettiva (/www.collettiva.it).

Sarà possibile seguire l’iniziativa sia sulla pagine facebook della Cgil di Avellino (/www.facebook.com/CGIL.Avellino) sia sul portale Collettiva (/www.collettiva.it).

Al Circolo della stampa, inoltre, è ancora possibile visitare la mostra fotografica “40 e non vederli” ed è possibile acquistare il volume (che raccoglie le foto della mostra) 𝑸𝒖𝒂𝒓𝒂𝒏𝒕𝒂 𝒆 𝒏𝒐𝒏 𝒗𝒆𝒅𝒆𝒓𝒍𝒊 (2021, 𝑫𝒆 𝑨𝒏𝒈𝒆𝒍𝒊𝒔 𝑨𝒓𝒕, 𝒑. 120, 𝑬𝒖𝒓𝒐 20,00) di Luca Daniele (a cura di Antonello Plati).