Juary e la sua Samba si presentano al Bellizzi

“Lo sport può essere il volano giusto per vivere la vita in modo diverso, – ha detto il patron Belfiore – ecco perché ci stiamo
impegnando su più fronti per valorizzare il progetto dell’ASD Bellizzi  Irpino 2019. Oggi, abbiamo il piacere di presentare questa sinergia fra la Santos Academy e il Bellizzi Irpino, insieme ad una persona che per Avellino vale tantissimo. Una di quelle figure riconosciute ancora  oggi anche dai giovani che non lo hanno vissuto. Il nostro campo
principale sarà quello di Montefredane, dove si alleneranno e  disputeranno le partite ufficiali la prima squadra, le formazioni
Under e la scuola calcio coordinata da Jorge Juary.”

Prima di lasciare spazio alla “Star” della giornata, la Dott.ssa Maria  Donatiello ci ha tenuto ad accogliere personalmente Juary: “Ho avuto il piacere di conoscere personalmente Juary nei giorni scorsi, siamo felici di averlo riportato ad Avellino, nonostante avesse tante altre  proposte. Lui ha sempre voluto tornare a vivere ad Avellino e noi gli  daremo questa opportunità, nella speranza di ricominciare presto e che l’emergenza Covid non ci fermi nuovamente.”

È poi toccato ad un emozionatissimo Jorge Juary: “È un momento bellissimo per me e per la mia vita. Ho vissuto tanti anni ad
Avellino, ho vissuto la città insieme ai miei figli, prima ancora ho vissuto la Serie A e l’anno del terremoto. Dopo aver lasciato
l’Irpinia e l’Italia, ho sempre manifestato la volontà di tornare qui: io ad Avellino tornerei a piedi, sempre. Qui ho lasciato amici, ho
lasciato il cuore, ho lasciato tantissime cose. Ecco perché ho accettato la proposta del Bellizzi, questo bellissimo progetto, che mi ha permesso di tornare in quella che considero la mia città.Io ambasciatore dell’Avellino? Me lo hanno proposto, – ha ammesso il brasiliano – mi hanno proposto di entrare in società come ambasciatore
dell’Avellino in Italia e nel Mondo. Ma io non ho bisogno di entrare in società per essere ambasciatore dell’Avellino, perché lo sono
sempre, nella vita di tutti i giorni. Anche a Milano è così: io sono  sempre Juary dell’Avellino, quello che girava attorno alla bandierina. Ho sempre detto che sarei voluto tornare ad Avellino per lavorare sul
campo, il Bellizzi mi ha dato questa opportunità.”

Molto sentito anche il ringraziamento di Derek, Presidente  dell’Academy Santos Italia: “Ci tengo a ringraziare la Presidentessa  Maria Donatiello, il Presidente Alberto Belfiore, per questa grande opportunità. Una nuova tappa del nostro progetto, che vuole  svilupparsi nelle maggiori città italiane. Da Milano a Roma, oggi ad Avellino, il Santos punta a far crescere tanti ragazzi italiani, nella
speranza di veder nascere nuovi talenti con la maglia del club brasiliano più importante al mondo.”