Irpiniambiente, terminata la campagna di vaccinazione

Con un giorno di anticipo rispetto al programma, si è concluso il primo step della campagna vaccinale attuata presso l’hub aziendale di Irpiniambiente.

Sono state 91 le dosi di vaccino MODERNA somministrate ad altrettanti dipendenti dell’azienda.

La somministrazione della seconda dose del vaccino, come stabilito dal protocollo sanitario, è prevista nei giorni del 9 e 10 luglio, dopo 30 giorni dalla prima somministrazione.

“Abbiamo aderito senza indugio – spiegano l’amministratore unico della società, Antonio Russo e il direttore generale, Armando Masucci – all’iniziativa, dopo aver sollecitato, già tempo fa, l’assegnazione dei vaccini all’azienda per i propri dipendenti”.

L’hub vaccinale allestito presso la sede amministrativa di via Cannaviello ad Avellino, ha visto la fattiva ed operosa collaborazione organizzativa di numerosi dipendenti dell’azienda, che unitamente ai vertici aziendali, hanno accolto i loro colleghi di tutte le sedi aziendali, per la somministrazione del vaccino.

“E’ doveroso – commentano Russo e Masucci – inoltrare un ringraziamento particolare a tutti, a partire da chi ha collaborato all’organizzazione dell’hub, ai responsabili delle unità operative, che hanno cadenzato la presenza dei lavoratori, al fine di non creare problemi allo svolgimento dei servizi di raccolta. L’organico aziendale, adesso – continuano Russo e Masucci – risulta ampiamente, anche se parzialmente, per ora, protetto dal contagio, anche se ciò non deve invogliare ad abbassare la guardia. Nei giorni della piena emergenza le maestranze si sono dimostrate responsabili nel mettere in atto procedure e comportamenti volti a limitare il contagio nei luoghi di lavoro e ad utilizzare i dispositivi di protezione che l’azienda ha fornito in gran numero e continuerà a fornire a tutti i lavoratori”.

Dal management aziendale il ringraziamento viene esteso ai vertici sanitari locali: “Con l’apertura dell’hub vaccinale presso Irpiniambiente si è realizzata la piena sinergia tra le istituzioni. E’ doveroso ringraziare il Direttore Generale dell’Unione Industriale di Avellino, il dottor Crescenzo Ventre, il direttore generale dell’Asl, la dottoressa Maria Morgante, il direttore del dipartimento prevenzione dell’Asl, dottor Onofrio Manzi ed il direttore dell’Unità Ospedaliera di Medicina del lavoro, dottor Luigi Borea. Una sinergia – concludono Russo e Masucci – veicolata e sollecitata anche dal presidente della Provincia, Domenico Biancardi e dal consigliere regionale, nonché presidente della commissione regionale alla Sanità, Vincenzo Alaia, che hanno sostenuto ed apprezzato l’iniziativa di Irpiniambiente”.