Incendio Pianodardine: risarcimento danni per i residenti

In attesa di conoscere gli esiti degli accertamenti avviati dall’Arpac, tutti i cittadini residenti nell’area coinvolta dall’incendio scoppiato in una fabbrica di batterie di auto nell’Avellinese, possono chiedere ed ottenere il risarcimento per i danni e i disagi subiti. Lo afferma il Codacons intervenendo sul caso dell’incendio scoppiato poco prima delle 13:30 nel piazzale della Igs, azienda che nel Nucleo industriale di Avellino.

“Vogliamo garanzie circa l’assenza di pericoli per la salute dei cittadini e per l’ambiente – afferma il presidente Carlo Rienzi – E’ di tutta evidenza come un rogo di questo tipo possa avere ripercussioni sul fronte sanitario ed inquinare fortemente l’ambiente. Intanto sono enormi i disagi per i residenti, costretti a rimanere in casa senza poter uscire e a tenere le finestre chiuse. La chiusura delle scuole disposta per domani, inoltre, creerà difficoltà a numerose famiglie della zona”.

Per tale motivo il Codacons è pronto a scendere in campo a tutela della popolazione locale, e ricorda che tutti i residenti delle zone di Avellino interessate dalla nube possono costituirsi parte offesa nell’inchiesta della Procura e avviare l’iter per ottenere il risarcimento danni nei confronti dei soggetti che saranno ritenuti responsabili del rogo.