In Irpinia, tre comuni chiudono le scuole: ecco dove

Nonostante il Tar boccia De Luca, tre i sindaci in provincia di Avellino hanno deciso lo stesso di stoppare le lezioni in presenza, causa covid.

Sono state sospese, infatti, le lezioni a Sant’Angelo all’Esca, San Nicola Baronia e San Martino Valle Caudina.

I sindaci attendono l’esito degli screening di massa dell’Asl, mentre il piano della regione Campania non è ancora partito.

Per il Comune di San Martino Valle Caudina, il sindaco Pasquale Pisano ha sospeso le lezioni in presenza in attesa dell’esito dello screening di massa che si terrà domenica a Cervinara.

Un’azione, quella messa in campo con l’Asl, per fermare il contagio da covid in paese.

Lo stesso sindaco ha più volte ricordato ai cittadini di seguire le regole per fermare le infezioni a catena. Saranno circa un centinaio i residenti di San Martino che si sottoporranno ai tamponi tra 48 ore.

Solo all’inizio della prossima settimana si potrà avere un quadro chiaro della situazione sanitaria in paese, e preventivamente il sindaco Pisano ha sospeso le attività didattiche in presenza fino al 26 gennaio.

A Sant’Angelo all’Esca il sindaco Attilio Iannuzzo, risultato anche egli positivo al coronavirus come altri concittadini, ha sospeso le lezioni in presenza e anche le attività in sede del comune.

Si terrà nelle prossime ore uno screening di massa nella comunità alto irpina.

La stessa scelta è stata fatta comune di San Nicola Baronia, dove sono stati due i bimbi risultati positivi e posti in isolamento con i loro familiari e contatti stretti.