In fuga dopo l’incidente: 35enne condannato per direttissima

Davanti al Giudice Monocratico del tribunale di Avellino si è tenuto il processo con rito direttissimo a carico del 35 enne di Cervinara arrestato domenica sera dai Carabinieri dopo aver provocato un incidente a Forchia.

L’uomo, subito dopo l’impatto, si è allontanato per poi essere fermato dai Carabinieri in località Rotondi dopo un inseguimento durato diversi chilometri.

M.P., queste le sue iniziali, all’ospedale “Rummo” di Benevento, a seguito di ulteriori accertamenti, è anche risultato positivo ad alcol e droga.

Deve rispondere ora, come capo principale di imputazione, di resistenza a pubblico ufficiale.

Il 35 enne è stato condannato a sei mesi con sospensione della patente di guida, ed è agli arresti domiciliari.

L’autovettura è stata dissequestrata. L’incidente è avvenuto tra la sua Mercedes C 220 e una Clio.

L’uomo non si sarebbe fermato al rosso imposto dal semaforo e si sarebbe scontrato con la Renault che proveniva in direzione perpendicolare.