Il Touring Club Italiano celebra il Placito di Capua, prima testimonianza della lingua italiana

Il Touring Club Italiano sabato 29 e domenica 30 maggio invita a celebrare la sesta edizione della rievocazione storica del Placito Capuano, il primo vero documento ufficiale scritto in volgare italiano, con attività a distanza e in presenza, nel totale rispetto delle normative dettate dalla pandemia.
Sabato 29 maggio alle 18.00 il Touring Club propone una videoconferenza (pagina Facebook Apertiper Voi / Capua) che vedrà i saluti delle Autorità e l’apertura a cura dei giovani Musicisti del Liceo Pitagora – B. Croce di Torre Annunziata che eseguiranno l’Inno Nazionale. A seguire i Maestri e gli Allievi del Liceo Musicale “L. Garofano” di Capua eseguiranno l’Inno al Placito Capuano, voluto dal Prof. Francesco Sabatini, Presidente Onorario dell’Accademia della Crusca.Alla prima parte della videoconferenza ci saranno i saluti dell’Arcivescovo di Capua S.E. Salvatore Visco, del Presidente del Consiglio regionale della Campania Gennaro Oliviero, del Direttore del Dipartimento di Lettere e Beni Culturali dell’Università L. Vanvitelli Giulio Sodano, del Sindaco diCapua Luca Branco, del Console Regionale e consigliere nazionale del Touring Club Italiano Giovanni Pandolfo, del Presidente della Associazione di Scopo “Principati e Terre dei Longobardi del Sud” Felice Pastore, del Presidente delle Associazioni del Terzo settore e delle ”Piazze del Sapere” Pasquale Iorio e di Benito Caposella e Giovanni Di Cicco, dirigenti dei Licei Musicali di Torre Annunziata e Capua. I saluti e gli auguri si salderanno con la poesia del Placito Capuano recitata dalla autrice Angela Ragozzino, per anni interprete autorevole della figura della Principessa Adelgrima.
La seconda parte della videoconferenza sarà dedicata interamente allo svolgimento del tema
rievocativo del Placito Capuano, preceduta da filmati introduttivi e con lo scopo di percorrere i
momenti principali che portarono, nella Capua dei Principi Longobardi, all’Evento giudiziario che si
espresse nelle famose testimonianze che, per la prima volta, furono trascritte in un atto ufficiale, in
lingua volgare e non in latino. La pergamena del Placito Capuano del marzo 960, oggi ritenuta atto
solenne di nascita della Lingua Italiana, è conservata ed esposta presso la sala del Tesoro dell’Abbazia Benedettina di Montecassino. Luigi Fusco illustrerà panoramicamente la sede e i
principali monumenti del Principato Longobardo di Capua, Città che da quel periodo ha segnato
grandi tappe nella Storia dell’Italia del Sud.