Il Soccorso Alpino e Speleologico mette in salvo un 40enne

Il Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) della Campania è stato allertato nella tarda serata di ieri per un disperso trai comuni di Calvanico (SA), Montoro (AV) e Solofra (AV). L’uomo di circa 40 anni, originario di Solofra (AV) si era allontanato dalla propria abitazione dirigendosi verso la località Pizzo di San Michele, all’interno del Parco dei Picentini, a cavallo tra le provincie di Avellino e Salerno. Inizialmente è stato raggiunto dai Vigili Urbani di Solofra e dai Carabinieri di Solofra (AV) dai quali però si è volutamente allontanato, nascondendosi. Pertanto, le autorità hanno allertato il Soccorso Alpino e Speleologico della Campania che già nella notte ha inviato squadre di tecnici specializzate in ricerca. L’uomo è stato individuato nella notte nella boscaglia e non era intenzionato a spostarsi dal sito (nella fattispecie un albero a cui era aggrappato). Dopo qualche manifestazione di aggressività, è stato tentato un avvicinamento da parte dei sanitari del 118 e dell’elisoccorso di Napoli per sedarlo ma, vista l’impervietà dei luoghi, non è stato possibile raggiungerlo. Fortunatamente alla fine il soggetto è stato persuaso a muoversi ed ha iniziato a discendere lungo il sentiero, scortato e supportato dalle squadre del Soccorso Alpino e Speleologico della Campania. Vista la delicatezza delle operazioni e in supporto alle squadre del CNSAS per eventuali emergenze durante le attività, è intervenuto anche l’elicottero dell’elisoccorso 118 di Salerno con tecnico di elisoccorso del CNSAS a bordo.