Il Parco del Partenio in tutte le scuole campane. Protocollo con il viceministro Acani

Il Parco del Partenio entra in tutte le scuole campane grazie al protocollo d’intesa tra l’Ufficio scolastico regionale e l’Ente presieduto da Franco Iovino che ha, come obiettivo principale, quello di formare coscienze sostenibili. Alla firma del protocollo, in programma giovedì 21 novembre, alle 11, presso l’Abbazia di Loreto a Mercogliano, sarà presente anche Anna Ascani, viceministro dell’Istruzione. Grazie all’intesa, che sarà diffusa in tutti gli istituti scolastici, le scuole della Campania parteciperanno alle varie iniziative del Parco in tema di sviluppo e pratica della coscienza ambientale. Saranno dunque organizzati, dall’Ente, incontri con esperti, uscite sul campo, conferenze specialistiche, visite culturali guidate ed altro ancora.

La nostra generazione, in materia ambientale, ha ormai fallito – dice Franco Iovino, presidente del Parco -. Abbiamo messo in seria discussione la sopravvivenza stessa del pianeta. Per forza di cose, dobbiamo rivolgerci ai giovani, agli studenti, alle generazioni future, affinché possano riprendere in mano la situazione e salvare l’ambiente, partendo anche dalle piccole cose. Il nostro Ente ci sta provando in tutti i modi e lo continueremo a fare perché amiamo il nostro territorio che va salvaguardato, tutelato e rilanciato. Con questo protocollo, esportiamo un altro po’ di Irpinia nel resto della regione”.

La firma del protocollo sarà “accompagnata” da un intermezzo musicale a cura del Liceo Musicale di Lauro Nobile Amundsen. All’iniziativa, che vedrà la partecipazione della dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale Luisa Franzese, del dirigente del Ministero dell’Istruzione e della Ricerca Scientifica, Sebastian Amelio, della dottoressa Annamaria Zaccaria, docente universitaria di sociologia dell’ambiente e del territorio e del presidente Iovino, saranno presenti vari istituti scolastici della provincia di Avellino