Il Forum dei Giovani di Conza della Campania promuove “I giovani e le Aree Interne”

I giovani dell’area irpina danno ancora voce alla tenace volontà programmatica, mettono mano alla propria militante umanità per aprire un ulteriore capoverso all’azione, farne materia del pensare e del reagire contro i notevoli problemi del nostro tempo, Covid in primis. Il Forum dei Giovani di Conza della Campania, rappresentato dal Presidente Davide Cuorvo, organizza un nuovo dibattito in diretta streaming sulla Pagina Facebook del Forum conzano, domenica 6 dicembre, alle ore 17:00, interpellando le forze rappresentative dei vari comuni coinvolti.

L’obiettivo è di universale interesse: lavorare per costruire, al di là di parole e promesse, nei luoghi patrî, libertà, uguaglianza, dignità, opportunità, lavoro, valori impellenti da riscattare, ripristinare, propalatori di futuro positivo, concreto, nello scenario imperfetto e sempre perfettibile della vita. Conforta verificare che si muovano ancora gli intendimenti tesi a migliorare gli indicatori del benessere sociale e civile.

E che ad impugnare la fiaccola siano dei ragazzi, chi già più esperto, chi fortificato dall’ardore della fiducia genuina. Oggigiorno fervida deve essere l’opposizione a quel fenomeno che individuiamo come l’esclusione sociale, in cui la persona si vede appunto relegata nell’emarginazione rispetto alla possibilità, e anzi al diritto, di partecipare fattivamente a quei dominî intercorrelati che disciplinano l’ottimale funzionalità comunitaria generale. Le fasce di popolazione più vulnerabili in tal senso sono, a parte gli anziani, specialmente i disoccupati, i disinformati, coloro che hanno un livello di istruzione – e quindi di emancipazione – basso, ed una percentuale pericolosamente rilevante, in Italia, circa il 29%, di “Neither in Employment or in Education or Training”, i cosiddetti “Neet”: coloro che non studiano, non lavorano, non possono formarsi. Occorre recuperare questi giovani che potrebbero convincersi di essere una pars improduttiva nel Sistema che non garantisce loro delle occasioni di pilotare la propria esistenza in un ingranaggio ben oliato di occupazione e di onorabilità etica. Il mancato inserimento nel mercato italiano del lavoro è un problema molto forte: spesso, scoraggiati, molti ragazzi offrono le proprie competenze, anche alte, all’estero.

Al sud l’incidenza dei Neet è del 33%. Occorre muoversi, occorre reagire; non basta, anzi è inutile limitarsi all’attesa che le cose si risolvano da sole, dando tempo al tempo. Domenica 6 dicembre, dunque, alle ore 17:00, sulla pagina facebook del Forum dei Giovani di Conza della Campania, verrà trasmesso in diretta l’evento “I giovani e le Aree Interne – Volgendo lo sguardo verso quell’angolo di cielo irpino”. Gerardina Zoppi (Consigliera del Comune di Conza della Campania) porgerà il benvenuto; a conferire saranno i relatori: Pietro Sibilia (Consigliere del Comune di Teora), Giuseppe Amoroso De Respinis (Artista e Ingegnere Meccanico); Stefano Carluccio (Sud Innovation Hub), Roberta Muscati (Assessore del Comune di Serino), Ernesto Di Mauro (Presidente Giovane Sinistra – Bagnoli Irpino), Valerio Ferrentino (Consigliere del Comune di Quindici), Valentina Manna (Blogger di Irpinia World), Luigi D’Angelis (Sindaco del Comune di Cairano e Consigliere Provinciale), Jonatas Di Sabato (Giornalista), Emilio Mantellini (Segretario PD Nusco), Francesco Di Prenda (Consigliere del Comune di Aquilonia), Francesco Mazzocca (Presidente della Pro Loco di Lauro), Alessandro Luongo (Consigliere del Forum dei Giovani di Pietradefusi), Veronica Tarantino (Assessore del Comune di Ariano Irpino); a curare la regia dell’evento e a moderare le fasi del dibattito sarà Davide Cuorvo (Presidente del Forum dei Giovani di Conza della Campania). Si partirà dai giovani, affrontando tematiche attuali, si discuterà di Aree Interne e di futuro, di ambiente e di territorio, di attivismo e di politica giovanile.