Il Cilento saluta per l’ultima volta Antonietta e la piccola Sharon

Bagno di folla e dolore immenso ieri, nella chiesa della Santissima Annunziata a Montano Antilia, piccola cittadina di circa duemila persone in Cilento, nella provincia di Salerno.

La comunità si è unita al dolore dei familiari di Antonietta e della piccola Sharon, mamma e figlia morte per le complicazioni legate al Covid.

La donna, appena 27 anni, era stata contagiata dal virus mentre era incinta della bimba, nata prematura e purtroppo deceduta qualche mese prima della 27enne, che si è spenta al Policlinico di Napoli soltanto qualche giorno fa.

Una sola bara ha ospitato mamma e figlia, nella chiesa troppo piccola per ospitare tutta la comunità, accorsa per rendere l’ultimo saluto alla 27enne e alla sua bambina: ai funerali hanno presenziato il sindaco di Montano Antilia e quello della vicina Ascea, dove Antonietta si era trasferita da qualche tempo.