“Iavarone industria legnami”, 9 licenziamenti: dipendenti in stato di agitazione

Ennesima azienda storica in crisi: parliamo della «Iavarone industria legnami» nel nucleo industriale di Calitri.

La ditta, specializzata nella lavorazione di legni pregiati (come larice, pino, abete), ha anche molte commesse internazionali.

Negli anni ’90 l’azienda è arrivata ad avere fino a 30 dipendenti, attualmente sono 20.

Purtroppo, da qualche giorno, per la metà dei lavoratori è arrivata la notizia del licenziamento e messa in mobilità per 9 di loro.

Una decisione che potrebbe anticipare la chiusura definitiva dello stabilimento.

Dipendenti, dunque, in stato di agitazione nel calitrano dove c’è un’assemblea permanente. I vertici aziendali hanno motivato il licenziamento dei 9 lavoratori con le difficoltà legate alla crisi del settore.

Sulla vicenda è intervenuto il sindacato, la Fillea Cgil, con il segretario Tony Di Capua: «Abbiamo chiesto un incontro urgente azienda insieme alle altre associazioni di categoria Filca Cisl e Feneal Uil, chiediamo che venga bloccata la procedura di licenziamento e che si raggiunga un accordo sugli ammortizzatori sociali, due potrebbero essere le opzioni: contratti di solidarietà o cassa integrazione».