I Carabinieri del Raggruppamento Parchi della Stazione di Ottaviano e le Guardie LIPU sequestrano 11 uccelli protetti

Gli incessanti sequestri di animali protetti hanno fatto scattare l’effetto domino e le denunce anonime non si contano più, che i cittadini stanno segnalando in alla LIPU.
A Somma Vesuviana, alle pendici del Vesuvio, in pieno parco nazionale, un 63enne possedeva ben nove Cardellini un Lucherino ed un tordo Bottaccio, la segnalazione era arrivata ai Carabinieri dopo i numerosi sequestri degli ultimi giorni. I Militari e le Guardie Venatorie della LIPU (Lega Italiana Protezione Uccelli) guidate dal Cav. Giuseppe Salzano, giunti in prossimità dell’area segnalata hanno ascoltato in maniera evidente il canto dei cardellini provenire dall’interno di un fabbricato, così è scattato il controllo.
L’uomo è stato denunciato alla Procura della Repubblica a piede libero per i reati di detenzione di animali protetti, gli undici uccelli sono stati sequestrati e ricoverati all’Ospedale Veterinario dell’ASL NA 1 per le cure necessarie prima della meritata liberazione.
“La nostra guerra sta cambiano il campo di battaglia, non solo in campagna a caccia di uccellatori o in strada alla ricerca dei venditori di fauna protetta – afferma l’Avv. Fabio Procaccini – Delegato della LIPU di NAPOLI – i cardellini appartengono ad una specie protetta e quindi, secondo la normativa in vigore, non si possono detenere se dimostra la legittima provenienza, cosi è come avvenuto in questo caso. Adesso grazie alle tante segnalazioni che arrivano dalla popolazione e grazie al grande lavoro dei Carabinieri, la battaglia la combattiamo e vinciamo fin dentro casa del nemico. Invito tutti a continuare a scriverci sulla pagina FB – LIPU NAPOLI”