Guarisce dal Covid-19 dopo 81 giorni, infermiere in ospedale

E’ ufficialmente guarito dal Covid-19 l’infermiere  di 50 anni che lavora all’ospedale ‘Sant’Anna e San Sebastiano’ di Caserta, il primo caso di positività al Covid-19 accertato nel piccolo comune di Dragoni. A renderlo noto è stato il sindaco Silvio Lavornia che ha voluto rivolgere un pensiero affettuoso e mandare un abbraccio forte al 50enne, in attesa di poterlo fare da vicino.

“A distanza di qualche ora dalla bella notizia della sua guarigione dal Covid-19, voglio rivolgere un pensiero affettuoso e mandare un abbraccio forte, in attesa di poterlo fare da vicino già nelle prossime ore, al nostro concittadino risultato per primo contagiato in piena emergenza epidemiologica mentre adempiva al suo dovere di operatore sanitario presso la maggiore azienda ospedaliera della nostra provincia.

Per ben 81 giorni è rimasto rinchiuso in casa con grande sacrificio e senso civico, in silenzio e con grande dignità, in questi 81 giorni ha lottato come un leone contro un virus sconosciuto e perciò maggiormente temibile, non si è mai arreso e non ha mai mollato neppure al naturale sconforto seguito alle periodiche analisi dove continuava a a risultare positivo al Coronavirus.

Sono trascorsi poco meno di 3 mesi dalla scoperta di essere affetto dal virus, la nostra comunità ha atteso con sempre maggiore apprensione un esito felice della sua convalescenza arrivato solo l’altro ieri, ma l’esempio che è arrivato in questi 81 giorni dal nostro concittadino e dalla sua famiglia così unita e forte, è talmente grande ed importante che deve essere da monito per tutti noi che bisogna sempre lottare e mai mollare nella vita!

Grazie Nando per il tuo insegnamento di servitore dello Stato prima e di cittadino modello dopo, grazie alla tua famiglia che pure ha dovuto fare i conti con te e attraverso di te con il Covid-19, ed auguri a tutti Voi in questo ritorno alla vita normale.

A noi tutti resta il dovere civico di rispettare tutte le precauzioni del caso, indossando la mascherina e mantenendo il distanziamento fisico di almeno un metro e mezzo dalle altre persone, perchè solo così supereremo definitivamente questa maledetta epidemia. Forza Dragoni, sempre”.