Grottaminarda, Cobino sospende le attività didattiche e amministrative in presenza

Grottaminarda (Av) – Con ordinanza n. 19 di oggi 12 ottobre, il Sindaco di Grottaminarda, Angelo Cobino, ha disposto la sospensione in sede delle attività degli Uffici comunali e delle attività didattiche e amministrative in presenza, dell’Istituto Comprensivo San Tommaso d’Aquino dal 13 al 15 ottobre, ai fini della sanificazione ed igienizzazione dei locali per prevenzione contaminazione da Coronavirus.

È sospeso integralmente il servizio di Polizia Municipale, mentre per gli altri servizi comunali è attivato lo smart working. Il Dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo provvederà ad attivare, nel periodo di sospensione dell’attività in presenza, la didattica a distanza ed il lavoro agile negli Uffici amministrativi.

Tali provvedimenti si sono resi necessari a seguito all’accertamento di un caso di positività riguardante un dipendente comunale (contatto di persona già positiva).

Questa mattina, il servizio SEP dell’Asl, con modalità drive-in presso il parcheggio dello Stadio comunale, ha provveduto alla somministrazione di tamponi naso-faringei a tutti i dipendenti, collaboratori esterni, contatti ed Amministratori comunali.

Intanto predisposti gli opportuni interventi di pulizia straordinaria e sanificazione di tutti gli immobili, sede degli Uffici comunali e di tutti i plessi dell’Istituto comprensivo ( Carpignano, Piani, via Condotto, oltre alla sede centrale).

Il COC attivo in forma permanente, sta collaborando attivamente con il Sindaco per monitorare la situazione e per la predisposizione delle ordinanze e di ogni altro provvedimento.

“Vista la situazione locale e generale di recrudescenza del virus – afferma l’Assessore alla Sanità, Marcantonio Spera, – l’Amministrazione comunale richiama tutta la popolazione alla massima prudenza e al rispetto delle regole ben note. Osserviamo il distanziamento interpersonale, evitiamo assembramenti per strada e nei locali, utilizziamo sempre le mascherine ed in maniera corretta, possibilmente la tipologia FP 2, facciamo attenzione ai contatti dei bambini, riduciamo al minimo indispensabile le uscite, limitando soprattutto quelle ludico-ricreative. Anche per il lavoro, laddove possibile, cerchiamo di attuare quello agile”.