Green Pass, firmato il Dpcm: dal 1° luglio certificati validi in tutta Ue

Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi ha firmato il Decreto che definisce le modalità di rilascio delle Certificazioni verdi digitali COVID-19

Un documento «che faciliterà la partecipazione ad eventi pubblici come fiere, concerti, gare sportive, feste in occasioni di cerimonie religiose e civili, l’accesso alle strutture sanitarie assistenziali (RSA) e gli spostamenti in entrata e in uscita da territori eventualmente classificati in zona rossa o zona arancione».

Non solo, dal 1° luglio chi è in possesso del pass potrà forse andare a ballare in discoteca: oggi il verdetto del Cts.

La certificazione verde si potrà visualizzare, scaricare e stampare su diversi canali digitali: sul sito dedicato www.dgc.gov.it, sul sito del Fascicolo Sanitario Elettronico Regionale (www.fascicolosanitario.gov.it/fascicoli-regionali), sull’App Immuni e presto sull’App IO, per la quale devono essere ancora sciolte le problematiche sollevate dal garante della privacy.

Il sito dgc.gov.it, che offre tutte le informazioni sul digital green pass è operativo da ieri. Lo rende noto Palazzo Chigi. Tutte le certificazioni associate alle vaccinazioni effettuate fino al 17 giugno saranno rese disponibili entro il 28 giugno. La piattaforma informatica nazionale dedicata al rilascio delle certificazioni – spiegano le stesse fonti – sarà progressivamente allineata con le nuove vaccinazioni.

Per tutte le informazioni è possibile contattare il Numero Verde della App Immuni 800.91.24.91, attivo tutti i giorni dalle ore 8.00 alle ore 20.00. La certificazione verde sarà disponibile per la visualizzazione e la stampa su pc, tablet o smartphone