Giornata della Fibromialgia, oggi piazza don Tommaso Boscaino si illumina di viola

Stasera in occasione della Giornata Mondiale della Fibromialgia, la piazza don Tommaso Boscaino di Paupisi si illuminerà di viola per l’iniziativa “Illuminiamo la Fibromialgia” dell’AISF (Associazione italiana sindrome fibromialgica). Un’idea che pone l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sulle condizioni del paziente fibromialgico, sofferente di una patologia non riconosciuta e spesso trascurata, che la pandemia ha contribuito ad aggravare ulteriormente.

Il Comune di Paupisi e la Pro Loco Paupisi hanno aderito all’iniziativa dell’Aisf che con forza e passione si staadoperando per divulgare e sensibilizzare le comunità.

Le contemporanee immagini di tante piazze e monumenti colorati di viola, accompagnate da adeguati messaggi di sensibilizzazione e informazione, saranno, infatti, un veicolo eccezionale di promozione dei diritti dei pazienti.

A Paupisi, così come in altri Comuni della Campania è attivo anche lo sportello fibromialgico amico web: oltre a Paupisi anche a Benevento, Napoli, Ercolano, Avellino, Montefalcione, Chiusano San Domenico, Volturara, Montecorvino Rovella e Mercogliano.  

“Oggi, in occasione della giornata mondiale della Fibromialgia e per il secondo anno consecutivo – afferma il presidente della Pro Loco Dario Orsillo – con l’assenso del Comune la Pro Loco partecipa all’iniziativa nazionale dell’ associazione AISF di illuminare di viola un edificio pubblico. Un segno per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle condizioni del paziente fibromialgico, sofferente di una patologia non riconosciuta, spesso trascurata e che la pandemia ha contribuito ad aggravare ulteriormente”. Orsillo poi annuncia un’ulteriore iniziativa sempre collegata a questa importante giornata: “Il prossimo 22 maggio verrà installata e inaugurata a Paupisi la panchina viola, la prima in provincia di Benevento e la seconda in Campania, e il nostro paese ospiterà anche un convegno sulla fibromialgia con illustri relatori regionali e nazionali. Ringrazio di vero cuore la socia della Pro Loco Carminuccia Marcarelli, referente Aisf Odv per Napoli/Campania, e il tesoriere della Pro Loco Angelo Iannella per l’impegno profuso affinché anche un piccolo paese come il nostro partecipasse ad un’iniziativa di lodevole informazione, prevenzione e sensibilizzazione.

Per rendere grande un paese c’è bisogno dell’aiuto di tutti dando a ciascuno la possibilità di concretizzare piccoli sogni ed io – conclude Dario Orsillo – sono fiero che nel nostro borgo ci sia tanta voglia di fare a livello sociale.Spero che questo entusiasmo cresca sempre di più perché la ricchezza in un paese sta proprio ad ‘essere comunità’”.

Mentre l’avvocato Carminuccia Marcarelli evidenzia che nel 1992 la patologia è stata riconosciuta dall’organizzazione mondiale della sanità, ma ad oggi l’Italia non ha ancora provveduto a tutelare i pazienti affetti da questa patologia, nonostante ne sono circa tre milioni. La nostra battaglia come AISF – commenta la referente AISF – è tesa affinché la fibromialgia sia inserita nei Lea (livelli essenziali di assistenza) e non si può tollerare che una patologia così invalidante sia trascurata e sottovalutata.Ciò significa che i pazienti non hanno diritto all’esenzione da ticket per prestazioni specialistiche, farmaci o qualsiasi forma di terapia. Per qualsiasi chiarimento, informazioni o altro – conclude la Marcarelli – si può visitare il sito http://www.sindromefibromialgica.it/ dove i pazienti fibromialgici possono trovare tutela, possono fissare appuntamenti con le sezioni territoriali dell’Aisf per essere ascoltati. In questo momento storico, che deve essere decisivo per il riconoscimento istituzionale della fibromialgia, ritengo sia di fondamentale aiuto accendere sempre più i riflettori sulla patologia. Grazie dunque a tutti coloro che vorranno sostenere le nostre iniziative”.