Francesca Iandiorio incontra il pubblico nella sua città

 *Domenica 6 giugno*, ore 19.30, prosegue a Palermo e nella nostra stessa Irpinia il viaggio cinematografico attraverso il grande schermo del Cinema Partenio con:

*LA PALLINA SULLA CONCA* di Francesca Iandiorio, Italia, 2019, in concorso al Biografilm Festival 2020 – Biografilm Italia

*Incontro con la regista Francesca Iandiorio*

Regia: Francesca Iandiorio; fotografia: Francesca Iandiorio e Dario Fedele; animazioni: Dario Fedele; montaggio: Francesca Iandiorio; musiche: Dario Fedele, Andrea Vallero, Alessandro Drudi e Gioele Sicali; produzione: Centro Sperimentale di Cinematografia – Sede Sicilia

Francesca sta attraversando una fase particolarmente critica: il suo rapporto complicato con il cibo e una percezione distorta del suo corpo alimentano insicurezze e paure. Per affrontarle, Francesca decide di raccontarsi in un diario cinematografico. Intraprende così un percorso alla scoperta di sé e del mondo che la circonda, che prima la porta a confrontarsi in un nuovo modo con Dario, il fidanzato illustratore, che spesso usa i suoi disegni per aiutarla a superare le sue difficoltà; e che poi la conduce a scoprire il lato bambino della madre, che, insieme al padre, inizialmente fa visita a Francesca a Palermo e successivamente accoglie Francesca nella terra di famiglia: l’Irpinia._

Resta impressa, della madre, la dolcezza di quando accarezza un cavallino e di quando racconta le imposizioni da rispettare al tempo in cui aveva l’età che ha adesso Francesca, al cui presente e al cui futuro quelle parole indirettamente rinviano. Il premuroso sguardo della donna è liberatorio per chi sia attento a percepirne il valore: può essere tale per Francesca e può essere tale per lo spettatore.

Il film è una sorpresa sincera ed emozionante, dove la macchina da presa è mossa da scelte stilistiche spontanee e originali e sa lasciare al momento giusto il campo alle suggestive animazioni di Dario Fedele, in un montaggio realizzato dalla stessa Francesca, e dove l’intimità sa allargarsi a universalità, in un cammino di crescita verso la libertà e la gioia._

“La pallina sulla conca” nasce dall’esigenza di raccontarsi in un momento difficile. Per Francesca, «fare cinema significa […] esprimere e costruire il proprio sguardo sul mondo, ricercare la propria identità ed autenticità […] sperimentare liberamente diverse forme e linguaggi del cinema stesso, senza confini o categorie». Francesca aggiunge: «Mi hanno influenzata autori come Naomi Kawase e l’illustratrice Nicoz Balboa, per cui ho lavorato molto sul disegno, come espressione di una dimensione interiore ed inconscia, sull’estetica home video e sul rendere universale la dimensione personale»._

Francesca Iandiorio oggi non è ancora trentenne. Nasce nel 1992 in provincia di Avellino. Appassionata di fotografia, si iscrive all’Accademia di Belle Arti di Napoli, dove studia cinema e fotografia. Si laurea nel 2015 con un corto documentario ispirato alle Sinfonie Metropolitane degli anni ’20. Nel 2016 entra al Centro Sperimentale di Cinematografia – Sede Sicilia, a Palermo, corso di Cinema Documentario. A Palermo dirige il suo primo film insieme a Dario Fedele: “Contrapposti”._

*Appuntamento con LA PALLINA SULLA CONCA e con la regista domenica 6 giugno, 19.30, Cinema Partenio*

 Biglietto unico: € 5,00

 Orario unico: 19.30

Obbligatorio

– o preacquistare il biglietto online

– o prenotarlo online e ritirarlo alla cassa del Partenio

– o preacquistarlo alla cassa del Partenio a partire da giovedì 3 giugno

(per il preacquisto online e la prenotazione online andare su: cineteatropartenio.it)