Fra Gigino scende in campo con “La Fratellanza”: sarà il candidato sindaco

“Amici carissimi dal momento che ho svolto il mio ruolo nella Chiesa e purtroppo non avendo più  un impegno per dedicarmi a voi. Da oggi 22 luglio 2020 si apre la mia candidatura per rendere un servizio alla mia cara e amata città di Cava de’ Tirreni. Resto fedele nel mio animo.all’ amore a Dio alla Vergine ma con un apertura a 360 gradi nel servizio libero gratuito disinteressato e senza compromessi al prossimo. E più facile amare le persone che vedi che Dio che non vedi…e se l’ uomo e immagine di Dio ..allora nel momento che rendo il mio impegno alla collettività’ continuo a operare per lui. Non voglio ne guerre ne divisioni ne odi ne rancori, se sarò all’ opposizione sarò al vostro fianco per darvi una mano, se sarò umilmente primo cittadino voi non eletti dovrete stare al mio fianco. Perdono chi mi ha fatto del male e ha voluto che andassi via da Cava….il vero cavese se ci crede consuma la sua vita per la sua città. A voi la scelta e fatela in una maniera libera e sincera. Dio e La Vergine ci benedicano e ci possano guidare per scelte sagge e coraggiose. Auguri a noi candidati”. E’ questo il messaggio di Fra Luigi Petrone per tutti Fra Gigino che ha annunciato la sua ascesa in politica con la lista “La Fratellanza”.

Il vulcanico frate, dopo aver lasciato il convento di San Francesco e Sant’Antonio di Cava e dopo la breve parentesi al convento di Santa Maria degli Angeli a Nocera, sembra in rotta di collisione con le gerarchie ecclesiastiche.