Fontanarosa, Pro Loco ”La Fonte”: ”E’ stato un anno difficile, ma non ci siamo fermati”

Fine anno, tempo di bilanci per la Pro Loco ”La Fonte” di Fontanarosa, attiva sul territorio ormai da più di vent’anni ormai. Bilanci, ma anche progetti per il futuro.
”Il 2020 è stato un anno particolare sotto tutti gli aspetti”, dice il presidente dell’associazione Giovanni Gambino.
”Ci ha colti impreparati ad affrontare un’emergenza sanitaria di vasta portata.
Ci siamo ritrovati, da un giorno all’altro, catapultati in una nuova realtà: la nostra vita quotidiana è stata completamente stravolta dal Covid- 19”.
”Anche la nostra associazione – continua Gambino – ha subìto inevitabilmente le conseguenze della pandemia. Tutte le attività in corso sono state bloccate, ma non per questo ci siamo fermati. Abbiamo, infatti, continuato a lavorare ai progetti avviati nel 2019, il più importante dei quali è sicuramente ‘TuristInfontanarosa’, nato con l’obiettivo di favorire la conoscenza del nostro paese e incentivarne il turismo; abbiamo iscritto l’associazione al 5 x 1000, così da poter beneficiare dei contributi dei donatori, al CSV Irpinia Sannio; abbiamo accreditato l’associazione al Servizio Civile Nazionale, in modo da poter offrire possibilità di lavoro ai giovani tra i 18 e i 30 anni. Grazie all’amministrazione comunale, siamo riusciti ad ottenere una sede, ubicata in via I Maggio, nell’ex edificio comunale, che insieme alle altre associazioni presenti sul territorio costituisce il ‘Polo Associativo Salvatore Fucci’, artista ma soprattutto amico che ha sempre fatto vita associativa, per cui figura più che degna”.
Cose fatte, cose da fare:  ”Attualmente – spiega il presidente Gambino – stiamo collaborando con l’amministrazione e il Forum giovani ad ‘ANTIPA- Arti contro la pandemia’, un festival online pieno di incontri, dibattiti e laboratori su tante tematiche, dal cinema al teatro, dalla letteratura alla scienza, passando per il fumetto e la musica, con tantissimi ospiti ogni settimana, per tenere compagnia alla popolazione e allo stesso tempo per diffondere conoscenza. Nel frattempo continueremo a cercare di sviluppare le nostre idee per quello che possiamo, augurandoci che splenda la luce alla fine di questo tunnel. Da presidente dell’associazione ci tenevo a ringraziare le persone che collaborano attivamente, soci e non, in particolare Rosita e Agostino e gli amici del comitato festa 2019. Vi aguto un sereno Natale e un Felice anno nuovo”.