Flautista morta in un incidente: risarcita la famiglia

Saranno risarciti i familiari di Carla Bizzaro, la flautista morta la sera del 16 gennaio 2015, in un tragico incidente stradale.

Una vicenda giudiziaria che si conclude in maniera positiva, sebbene niente e nessuno potrà colmare la perdita della loro cara.

La 21enne, quella sera, era a bordo della sua Fiat Punto e stava facendo ritorno a Rotondi dopo una lezione di musica al Conservatorio. Sulla tangenziale, in direzione Telese-Caianello, fu tamponata da un fuoristrada guidato da un 37enne di Acerra. L’impatto fu violentissimo. Quando i Vigili del Fuoco estrassero il corpo della ragazza dalle lamiere, era ancora in vita. Morì poco dopo a seguito delle gravi lesioni riportate.

Ieri mattina, in udienza dibattimentale dinanzi al Tribunale di Benevento, Presidente dott.ssa Rotili, i familiari della vittima hanno revocato la costituzione di parte civile nel procedimento per omicidio colposo a carico del 37enne.

Il processo, rinviato a nuova udienza, proseguirà ora per il solo accertamento della responsabilità penale dell’imputato.